Comuni

Rom, Cuomo-Madonna (FDI-AN):”VII e VIII Minicipalità facciano consiglio AP San Giacomo contro scelta collocazione in caserma Boscariello”

Napoli, 3 Settembre – “I presidenti della VII e VIII Municipalità di Napoli convochino nel più breve tempo possibile un consiglio congiunto da tenersi all’interno di Palazzo San Giacomo come segno di protesta contro la decisione della Giunta di collocare i rom colpiti dall’incendio di Scampia nella Caserma Boscariello di Miano”.

E’ la proposta lanciata dai consiglieri della VII Municipalità di Fratelli d’Italia Marianna Cuomo e Vincenzo Madonna. “E’ una strana coincidenza che De Magistris, probabilmente con una tacita intesa con il PD, abbia scelto l’unica municipalità dell’area Nord amministrata dal centrodestra per delocalizzare i ROM – proseguono Cuomo e Madonna – .

 

La cosa più inaccettabile è che la caserma Boscariello avrebbe dovuto ospitare la cittadella dello sport, un progetto atteso da anni sul territorio. A chi vogliono far credere che si tratti di una soluzione temporanea? Se entrano lì i rom ci resteranno per decenni, con tutte le illegalità ed il degrado che purtroppo si portano dietro per l’insipienza ed il permissivismo delle nostre istituzioni”, concludono Cuomo e Madonna.

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa