Sports

Risultato roboante al San Paolo: Napoli-Benevento 6-0, ritorna la Grande Bellezza!

loading...

Napoli, 17 Settembre – Dopo il pesante ko in Champions gli azzurri si concentrano sul campionato con un solo obiettivo: riacciuffare la testa della classifica per proseguire la corsa verso il tricolore. Al San Paolo di Napoli è di scena un match dalle mille emozioni, Napoli-Benevento: dopo 30 anni ritorna finalmente il derby campano in Serie A. Obiettivi totalmente diversi tra le due compagini, gli azzurri inseguono il sogno scudetto e per farlo non possono assolutamente concedersi pause, la vittoria è l’unico risultato possibile. I sanniti, invece, a caccia dei primi punti, dopo le tre sconfitte consecutive, per iniziare la scalata verso la salvezza. Partita senza storia, il Napoli risponde alla grande al tentativo di fuga di Juve e Inter, aggiudicandosi il derby campano, travolgendo gli uomini di Baroni con un roboante 6-0. Sanniti fuori dal match fin dai primi minuti di gioco, travolti da un Napoli schiacciasassi, che ritorna a macinare gioco e produrre spettacolo e gol.

 

LA CRONACA. Appena due minuti di gioco e gli azzurri passano in vantaggio. Ripartenza supersonica, Allan parte di gran carriera, arriva al limite dell’area e cede la sfera a Mertens. Gran staffilata del folletto belga, l’estremo difensore Belec respinge ma Allan solo soletto approfitta e insacca: 1-0. Palla avanti, palla indietro, il Napoli varia molto il proprio gioco, evitando di dare punti di riferimento ai sanniti costretti a girare inevitabilmente a vuoto. Al 14’ eurogol di Insigne. Ghoulam sfreccia sulla sinistra, immediato il cross rasoterra per Insigne. Il Magnifico danza sulla sfera si gira fulmineo e scucchiaia nell’angolino basso alla sinistra di Belec: 2-0.

Napoli padrone del campo. I partenopei affondano, al 25’ Callejon scodella al centro, entra di testa in tuffo Hamsik ma è reattivo Belec a deviare in angolo con un volo plastico. Ma al 26’ scocca l’ora di Mertens. Insigne da sinistra alza la testa e telecomanda un assist per il tocco vellutato al volo del magico folletto che gonfia la rete: 3-0. Il Napoli è un rullo compressore, siamo al 32’ e tocca a Callejon realizzare il quarto gol. Insigne parte sulla sinistra e cede la sfera a Ghoulam. L’algerino scodella al centro per lo spagnolo volante, sberla al vetriolo che annichilisce l’estremo difensore sannita. Il primo tempo si conclude con un tiro a giro dal limite dell’area sannita di capitan Hamsik che Belec devia in angolo evitando un passivo ancora più pesante per il Benevento.

 

La ripresa ripropone l’identico spartito della prima frazione di gioco: il Napoli comanda il match e il Benevento costretto a limitare i danni. Il cronometro segna minuto 47 e gli azzurri sfiorano la quinta rete. Insigne sfonda a sinistra, assist millimetrico al centro per Callejon che spara a colpo sicuro ma ancora una volta Belec salva il Benevento con un intervento proprio sulla linea di porta. Al 63’ atterramento in area del nuovo entrato Giaccherini  ad opera di Chibsah, calcio di rigore. Dagli undici metri realizza Mertens, ed è manita! Nonostante i cinque gol, il Napoli non molla, feroce è il pressing a tutto campo, fluida la manovra con un spettacolare giro palla che lascia inerme il Benevento, oramai in balia delle onde partenopee. All’88’ ancora un calcio di rigore per i partenopei a causa di un atterramento in area ai danni del nuovo entrato Ounas. Dal dischetto c’è lui, l’infallibile Mertens: 6-0! Il match si conclude con un risultato tennistico. Gli azzurri riprendono spediti la corsa verso il tricolore.

 

 

 

LE FORMAZIONI.

(Stadio San Paolo)

 

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

BENEVENTO (4-4-2): Belec; Venuti, Antei, Lucioni, Di Chiara; Chibsah, Viola, Lombardi, Lazaar; Coda, Armenteros. All. Baroni

 

Arbitro: Irrati di Pistoia. (Assistenti: Preti-Paganessi. IV Uomo: Martinelli. Var: Manganiello. A. Var: Marinelli).

Reti: al 2’ Allan. Al 15’ Insigne. Al 27’ Mertens. Al 32’ Callejon. Al 65’ Mertens. All’89’ Mertens

Sostituzioni: Al 32’ esce Antei ed entra Letizia. Al 55’ esce Armenteros ed entra Cataldi. Al 58’ esce Insigne ed entra Giaccherini. Al 66’ esce Callejon ed entra Ounas. Al 74’ esce Allan ed entra Rog. Al 77’ esce Lombardi ed entra Parigini.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.