Comuni

Ricerca, Indire stabilizza i precari storici

loading...

Firenze, 15 Giugno  – Il Consiglio d’Amministrazione dell’Indire, l’ente di ricerca nazionale che ha una sede anche a Napoli, ha deliberato di procedere, entro la fine del 2018, con la stabilizzazione di tutti i lavoratori precari storici dell’Istituto.

Il provvedimento riguarda i lavoratori che hanno maturato i requisiti previsti dall’articolo 20 – Superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni (commi 1 e 2) – del D.lgs. 75/17, per 102 contratti a tempo determinato e 20 contratti co.co.co.

«Il raggiungimento di questo importante traguardo – dichiara il Direttore Generale di Indire, Flaminio Galli – fa parte di una strategia complessiva di rafforzamento e di posizionamento dell’Ente nel panorama della ricerca e del sistema scolastico italiano. In questi ultimi anni, l’Istituto ha ottenuto numerosi e rilevanti progetti in affidamento, creando i presupposti dal punto di vista finanziario, economico e gestionale per l’ampliamento della pianta organica. Questo risultato, oltre che soddisfare le aspettative dei precari storici dell’Istituto, permetterà all’Indire di rafforzare ulteriormente la componente di ricerca e di attuare incisive azioni di sistema in favore della scuola italiana».

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.