Attualita'

RESPECT…

loading...

Napoli, 8 Gennaio – Il termine di cui al titolo è stato scelto non a torto dall’UEFA come motto per tutte le competizioni calcistiche che si svolgono sotto la sua egida; ed è proprio sul rispetto che il vivere comune (andando quindi oltre i confini di un campo da calcio) dovrebbe fondarsi. Ohimè, al giorno d’oggi non è così, specialmente qui a Pozzuoli, ove la maggior parte dei Cittadini son soliti anteporre il bene proprio a quello della civitas (It.: comunità); ed i fattori che ne costituiscono la prova sono molteplici: veicoli parcheggiati sui marciapiedi, in doppia fila –in modo tale da intralciare la circolazione-, od occupanti più di uno stallo di sosta nei parcheggi, la presenza di numerose deiezioni canine sul suolo pubblico, l’abbandono di rifiuti ingombranti, e via discorrendo. E la ciliegina sulla torta è rappresentata dall’indifferenza quasi totale dei Cittadini nei confronti delle condotte incivili di alcuni; anzi, si potrebbe persino dire che tali comportamenti vengono sovente appoggiati, il che è gravissimo, considerando anche che presso gli antichi Greci l’odierna Pozzuoli costituiva un modello di armonia e giustizia, la qual cosa le valse il nome di Dikearchìa (It.: città ove regna la giustizia).

C’è però da rivolgere un monito anche alle Istituzioni municipali, le quali non di rado sottovalutano i problemi di cui sopra: mi riferisco soprattutto alla cattiva gestione delle aree adibite a parcheggio, spesso sottoposte a vere e proprie angherie ad opera dei guardiamacchine abusivi che ne permettono l’occupazione a qualche vettura di troppo, ostacolando di fatto il traffico –anche pedonale-; ma anche all’eccessiva indulgenza da parte di chi di dovere nei riguardi delle persone con amici a quattro zampe, al novantanove per cento sprovvisti di paletta e/o materiale per la rimozione delle feci canine dai marciapiedi. 
In Irlanda, dove ho vissuto beatamente per quattro estati di seguito, è stato emesso nel 1986 (poi emendato nel 1992) il Control of Dogs Act, le cui disposizioni, puntuali ed al contempo precisissime, disciplinano ogni aspetto del rapporto –a mio dire triangolare- fra padrone, cane e civitas, prevedendo sanzioni di non lieve entità nei riguardi dei Cittadini secondo la cui mentalità il suolo pubblico sia da identificarsi con un….wc for dogs!

Vivendo a Pozzuoli sin dall’età puerile, una situazione del genere non può che suscitare la mia totale disapprovazione: è mai possibile che nel duemiladiciotto si debba assistere ad un regresso, anziché ad un progresso?

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.