Politica

Referendum, Forza Italia Campania: “Entro ferragosto mille comitati per il No”

Napoli, 12 luglio 2016 – Si è riunito oggi il coordinamento regionale di Forza Italia, con le delegazioni dei parlamentari regionali e nazionali per proseguire nel lavoro organizzativo della campagna referendaria. Si sono registrate diffuse adesioni dal territorio alle iniziative proposte, con la costituzione di numerosissimi comitati locali, che saranno suddivisi anche per categorie (professionisti, imprenditori, accademici, commercianti, ecc). L’obiettivo è che, nelle prossime settimane, nasca un comitato per il NO in ogni Comune della Regione Campania e più comitati nei Comuni con oltre 10mila abitanti.

A breve sarà presentato anche il comitato scientifico per il NO, composto da autorevoli personalità del mondo accademico e delle professioni, che sarà attivamente impegnato sul territorio per spiegare le ragioni della nostra ferma opposizione allo stravolgimento della Carta costituzionale. Fra le prima iniziative sarà promossa una conferenza territoriale degli amministratori locali per discutere, nello specifico, dei forti effetti negativi che la riforma targata Renzi avrebbe sul Mezzogiorno e, in particolare, sulla Campania. 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa