Comunicati

Ponticelli, al Cineforum Arci Movie Andrea D’Ambrosio e Chiara Baffi

Mercoledì 8 marzo 2017 alle ore 18.00 proiezione del film

“Due euro l’ora”

saranno presenti il regista

Andrea D’ambrosio e l’attrice Chiara Baffi

 

 

 

Ponticelli, 7 Marzo – Il regista Andrea D’Ambrosio sarà l’ospite del prossimo appuntamento del cineforum dell’Arci Movie. Mercoledì 8 marzo al cinema Pierrot di Ponticelli cinema di qualità con la proiezione del film “Due euro l’ora”. Con il regista sarà presente l’attrice Chiara Baffi.

In un paese del Sud, due donne diverse per età ed esperienze, si incontrano. Rosa è una ragazzina di 17 anni, aggrappata ad un amore adolescenziale che spera la porti lontano, anche da un padre con cui non riesce a parlare. Glady, è tornata dal Venezuela con pochi soldi, è nubile, lavora ed ha abdicato a quasi tutti i suoi sogni. Fino a quando incontra Aldo che le fa credere alla possibilità di una vita nuova, ma è solo un’illusione. In un laboratorio sotto il livello stradale, vessate da un padrone che vorrebbe essere simpatico ed elegante, ma che è rozzo e manesco, Rosa e Gladys confezionano tessuti e tute sportive. Tutto per 2 euro l’ora.

Sullo sfondo della vita del paese, tra i bar e i lavori precari, Rosa e Gladys sperano, ridono, amano. Un incendio divampato accidentalmente nella fabbrica le travolgerà. Le troveranno abbracciate. Solo una delle due ce la farà.

“Per scrivere con Donata Carelli Due euro l’ora – dice il regista D’Ambrosio – sono partito da un fatto di cronaca accaduto nel 2006 nella bassa Campania. La storia di Giovanna Curcio e Annamaria Mercadante. L’idea iniziale era quella di raccontare il lavoro che non c’è, ma ho raccontato il lavoro, com’è oggi, attraverso le storie di donne che sperano che la vita possa cambiare, anche in un Paese che resta sempre uguale a se stesso. Due euro l’ora parla del Sud. È un film sul lavoro, sull’amore e sull’adolescenza che fugge.”

 

 

ANDREA D’AMBROSIO

Nato a Roccadaspide (Sa) nel 1975, studia regia e sceneggiatura con Giuseppe De Santis, Carlo Lizzani, Ettore Scola, Florestano Vancini e Ugo Pirro.

Realizza numerosi documentari, tra cui Pesci combattenti (2002) che vince il “Premio Cipputi” al Torino Film Festival ed è candidato ai David di Donatello, Checosamanca del 2006, film collettivo, in concorso al Festival di Roma ed al Filmmaker Festival di Milano.

Successivamente dirige con Esmeralda Calabria e Peppe Ruggiero Biùtiful Cauntri (2008), film che ottiene numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali, tra cui il “Nastro d’argento” come miglior documentario dell’anno e la “Menzione Speciale” al Torino Film Festival ed al Bellaria Film Festival.

Continua la sua produzione documentaristica con Campania Burning (2009), Di mestiere faccio il paesologo (2010), I giorni della merla (2010) , I frutti del lavoro (2014).

È autore, infine, della sua prima opera di finzione cinematografica con Due euro l’ora, film che vince al Bif&st – Bari International Film Festival, il Premio “Francesco Laudadio” come regista del Miglior Film nella sezione “Nuove Proposte Cinema Italiano”

 

CHIARA BAFFI

Ha già alle spalle una lunga carriera di attrice teatrale, avendo lavorato con personaggi del calibro di Enrique Vargas, Luca De Filippo, Mario Martone, Renato Carpentieri, Francesco Rosi, Antonio Capuano, Cristina Comencini, Luca De Fusca e Luciano Meclhionna. Dal 2007 al 2010 è in scena in Trilogia della villeggiatura di Carlo Goldoni, regia di Toni Servillo che la vorrà ancora al suo fianco in Le voci di dentro di Eduardo De Filippo. Grazie all’interpretazione in Chiòve di Pau Mirò, regia di Francesco Saponaro, riceve numerosi riconoscimenti tra cui: il premio UBU 2008 come miglior attrice under 30, il premio “Eleonora Duse” 2008 come migliore attrice emergente, il premio Girulà XXIII edizione come miglior attrice emergente 2006-2007.

Al cinema è nel 2008 nel cast di Pandemia di Lucio Fiorentino. Nel 2009 poi ne La prima linea di Renato de Maria e nel 2012 in Nottetempo di Francesco Prisco E’ protagonista poi, insieme a Peppe Servillo, nel 2016, del film Due euro l’ora di Andrea D’Ambrosio, grazie al quale riceve il riconoscimento di “Miglior Attrice Protagonista” al Bif&st – Bari International Film Festival .

 

 

 

Il cineforum dell’Arci Movie è giunto quest’anno alla sua ventisettesima edizione e si conferma come un appuntamento culturale immancabile per Napoli, vista la sua localizzazione decentrata e la sua ispirazione sociale. Da sempre i registi e gli attor che arrivano a Ponticelli trovano nel pubblico di periferia l’entusiasmo di persone “vere” e attente, semplici ma esigenti e ancora vogliose di migliorare, oltre che se stesse, il mondo che le circonda.

 

Vi informiamo che è possibile tesserarsi al cineforum dell’Arci movie

  • presso i nostri uffici (Via A.C. De Meis n.221) dalle 09:00 alle 14:00 dal lunedì al venerdì
  • presso il cinema Pierrot (Via A. C. De Meis n.58) tutte le mattine dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 13.00 ed il mercoledì e il giovedì dalle 17:00 alle 22:00

 

 

 

Arci Movie  Via A.C. de Meis 221

Tel. 0815967493

www.arcimovie.it

 

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa