Cronaca

Pomigliano d’Arco, imprenditore fermato per omicidio

Pomigliano d’Arco, 26 Dic. –  Arrestato per omicidio volontario Vincenzo La Gatta, 47 anni, di Pomigliano d’Arco, titolare di una azienda per componenti aeronautiche. Il gip di Nola deciderà domani sulla convalida del fermo.

La Gatta è accusato di aver ucciso il pregiudicato Giuseppe Di Marzo, 35 anni, nella notte tra il 23 e il 24 dicembre a Pomigliano d’Arco. In base alle testimonianze raccolte dai carabinieri, Di Marzo è entrato in un resort infastidendo i clienti. I dipendenti della struttura lo hanno allontanato, ma all’esterno il pregiudicato si è imbattuto nel titolare del resort, che era in compagnia del suo amico La Gatta.

 Il proprietario del resort avrebbe affrontato Di Marzo: ne è scaturita una lite, e La Gatta si sarebbe frapposto fra i due brandendo la sua pistola regolarmente detenuta. Dall’arma è partito un proiettile che ha centrato alla tempia Di Marzo. Secondo La Gatta il colpo è partito accidentalmente, ma gli inquirenti non hanno dato credito alla sua versione.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa