Politica

Politica, Conte (LeU): “Interrogazione al governo su compatibilità Salvini ministro con la Costituzione”

loading...

Napoli, 24 Agosto – “Matteo Salvini, da ministro, giura fedeltà alla Costituzione, che dichiara la Repubblica indivisibile, e poi è leader di un movimento che ha la separazione dell’Italia nel suo Statuto. Ha ingannato gli italiani. Oggi, poi, trasferisce il suo disegno di secessione in chiave europea. Prima era la Padania da separare dall’Italia, oggi è l’Italia da separare dall’Europa”.

Lo dichiara Federico Conte, deputato LeU, che ha depositato una interrogazione, rivolta proprio al ministro dell’Interno, sulla compatibilità con la Costituzione della presenza al governo “di un ministro che è anche leader di una forza politica che ha la separazione dell’Italia nel suo Statuto”.

“Si alza il tiro sui migranti – continua il deputato salernitano, Conte – solo per destabilizzare l’Unione europea. A quali poteri internazionali risponde Salvini, quali interessi sostengono la sua azione? Di certo non quelli degli italiani, che attendono invano da mesi che il nuovo governo risollevi le loro sorti e rilanci il paese. Mi auguro che si apra sul tema un dibattito politico vero per riflettere sul destino del nostro Paese e dell’Europa”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.