Comuni

Palma Campania, la Mostra di solidarietà della Comunità Missionaria di Villaregia fa tappa alla Scuola “De Curtis”

loading...

Palma Campania, 14 Maggio – L’Istituto Comprensivo “De Curtis” dalla parte degli invisibili, i poveri del mondo e quelli che silenziosamente vivono accanto a noi, senza che neanche ce ne accorgiamo. La scuola di Palma Campania, guidata dalla dirigente Annamaria Franzoni, s’è calata con fervore e grande interesse nel progetto di solidarietà “Facciamoci Dono”, promosso dalla Comunità Missionaria di Villaregia di Piazzolla di Nola. Un’iniziativa colta al volo per far comprendere ai giovani che frequentano la “De Curtis” come guardare il mondo da un’altra prospettiva. Ed è proprio così che è stata intitolata la mostra missionaria itinerante della ‘Comunità Missionaria di Villaregia per lo Sviluppo’ (Co.Mi.Vi.S Onlus), adottata dall’istituto comprensivo palmese grazie al coordinamento della professoressa Isabella Gaudino, responsabile del progetto per la “De Curtis”.

 

Un percorso fatto di semplici gesti, che possono essere di largo aiuto: lo scopo educativo del progetto è proprio quello di imparare a guardare il mondo con occhi diversi, attraverso tempi di riflessione immediata sui problemi che angosciano la ‘nostra’ Terra. Con l’informazione e la sensibilizzazione su temi quali la povertà e le diseguaglianze ci si sforza di combattere l’ignoranza e l’intolleranza. «Guarda il mondo da un’altra prospettiva: quella dei poveri, della giustizia, della solidarietà, della mondialità. Usa queste nuove lenti e vedrai qualcosa di nuovo prendere forma sotto i tuoi occhi!», questa è una citazione che si può leggere su un pannello che promuove la mostra.

 

E il progetto, alla “De Curtis”, procede a gonfie vele: gli incontri a scuola con i volontari della Comunità di Villaregia, per la raccolta di generi alimentari e di prima necessità, si sono svolti con tutte le classi, sia della Primaria che Secondaria. I bambini posizionano in un apposito contenitore qualsiasi cosa utile che possa sostenere l’iniziativa. La visione di un filmato, con immagini provenienti dalle terre dimenticate del Brasile, del Perù, di Portorico, del Messico, dell’Africa e da tanti altri ancora, ha fatto conoscere agli alunni che i missionari sono presenti in tutto il mondo e danno la propria vita per metterla al servizio dei bisognosi.

 

Le classi terze della Secondaria, l’altro giorno, hanno effettuato una visita didattica presso la sede della Comunità Missionaria di Villaregia potendo così prendere atto dal vivo l’opera dei missionari nei Paesi poveri del Mondo.

 

I volontari hanno allestito la mostra itinerante nel corridoio del piano terra del palazzo scolastico di via Municipio, posizionando anche una baracca nel cortile della scuola. La mostra è accessibile agli alunni, ai genitori e ai docenti. Ragazzi e ragazze delle classi Secondarie fungono da guide per gli scolari della Primaria, che sono accompagnati dai rispettivi docenti durante il percorso. Il contatto diretto con oggetti provenienti da altre culture e il materiale visivo proposto rendono le testimonianze e le azioni adatte a sensibilizzare tutti sulla tematica ed a sostenere in maniera concreta l’infanzia del Terzo Mondo. La mostra resterà aperta alla “De Curtis” fino a sabato 19 maggio.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.