Politica

Nuova stazione di Scampia, scale mobili ancora ferme e illuminazione esterna assente

loading...

Verdi: “Abbiamo sollecitato Eav e Comune di Napoli a ultimare i lavori. L’assenza di luci all’esterno è pericolosa nelle ore serali”

 

Napoli, 20 Febbraio – “Nonostante la nuova stazione di Scampia sia stata inaugurata da un paio di mesi non sono state ancora attivate le scale mobili. I viaggiatori sono costretti a muoversi attraverso le scalinate. Abbiamo sollecitato l’Eav per attivarle quanto prima”. Lo riferiscono il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini.

Allo stesso modo abbiamo reso noto al Comune di Napoli che lo spiazzo esterno alla stazione è ancora privo di illuminazione. Questo lo rende pericoloso per i viaggiatori durante le ore notturne. L’assenza di luci, infatti, potrebbe portare i passanti ad inciampare. Attendiamo che venga attivata l’illuminazione così come la vicina fermata dell’Anm che, nonostante le indicazioni della segnaletica orizzontale, non è ancora operativa. Chi arriva in metro e deve prendere l’autobus, infatti, è costretto a servirsi dell’altra fermata, distante un centinaio di metri”, concludono Borrelli e Gaudini.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.