Comuni

Nola, conti in rosso. Trinchese:”Mi aspettavo una variazione di bilancio per il trasporto e la mensa ai più piccoli.Ma è evidente che le priorità non sono tutte uguali”

loading...

Nola, 18 Settembre –  I cittadini nolani  iniziano a fare i conti con la dura realtà del dissesto. Una dura riflessione giunge attraverso le parole del consigliere Cinzia Trinchese:”era il 26 agosto del 2019 quando l’amministrazione Minieri e la sua maggioranza dichiarava il Comune di Nola in Dissesto finanziario. E’ il 18 settembre del 2019, la stessa amministrazione, in consiglio comunale, con una variazione di bilancio, tra le varie modifiche, aumenta un capitolo di spesa di +45.000,00 euro riguardante gli stipendi al Sindaco e agli Assessori.

Mi sarei aspettata una variazione di bilancio per garantire il trasporto e la mensa ai più piccoli con l’inizio dell’anno scolastico, ma evidentemente le priorità non sono uguali per tutti”.

Ricordiamo che la giunta Minieri è completamente tecnica ma sembra che gli assessori a “tempo” dal 31 marzo dovranno lasciare perché il sindaco ha siglato un documento con i suoi, in cui dal primo aprile saranno sostituiti i tecnici a favore di una giunta politica.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.