Comuni

Napoli, via ai lavori per la realizzazione della recinzione della Fontana di Monteoliveto

Borrelli e Simioli: “Dopo le tante nostre denunce e battaglie, finalmente il monumento sarà sottratto alla furia degli incivili”

 

 

Napoli, 23 Ottobre – “Non possiamo che esprimere la massima soddisfazione per l’inizio dei lavori per la realizzazione della recinzione della Fontana di Monteoliveto, che hanno preso il via nella mattinata di mercoledì. Dopo le tante nostre denunce e battaglie, condotte al fianco dei negozianti della zona come Genny Cardone, finalmente il monumento sarà sottratto alla furia degli incivili. La fontana, da anni, era diventata la pattumiera delle persone che si riuniscono di sera nelle immediate prossimità. Addirittura, in occasione di uno degli ultimi sopralluoghi, avevamo rinvenuto la presenza di assorbenti femminili nella vasca. Ora, grazie al Comune di Napoli e all’Asia che ha finanziato la recinzione, la fontana potrà tornare all’antico splendore”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli. “Secondo quanto comunicato dall’assessorato all’Urbanistica del Comune di Napoli i lavori dureranno circa un mese. Attenderemo con l’entusiasmo di chi, finalmente, potrà tornare a godere della bellezza di un monumento che, fino ad oggi, risultava svilito e degradato”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa