Comuni

Napoli, Secondo Memorial in ricordo di Francesco Sequino. La madre: “Vive nel ricordo di ognuno di noi”

loading...

Napoli, 12 Aprile –  La mente ed il cuore non dimenticano mai. Sabato 14 aprile, alle ore 21, presso il Centro Sportivo “Madrigal” di via Palazziello Volla, a Napoli, in occasione del terzo anniversario della morte Francesco Sequino, si terrà il secondo memorial in ricordo della vittima della strada. Verrà disputata una partita di beneficenza, durante cui scenderanno in campo più di trenta ragazzi per ricordare l’amico scomparso.

 

“Mr Sequino”, come veniva soprannominato, prese la vita a 23 anni, il 14 aprile del 2015, sul ponte di Casanova di Napoli, travolto da un SUV, mentre si accingeva a tornare a casa. Tutti i presenti indosseranno una casacca con una dedica in suo onore, oltre che di tutti gli altri angeli scomparsi prematuramente. A collaborare nella realizzazione dell’evento, l’associazione “Mamme coraggio”, presieduta da Elena Ronzullo, che incita sempre tutti i parenti, mamme e amici delle vittime a lottare in una grande battaglia per la giustizia.

 

“Siamo lieti di accogliere – dice la madre di Francesco, Maria De Crescenzo – tutte le persone che vorranno partecipare a questa manifestazione in onore di mio figlio e di tutti gli altri ragazzi e ragazze che sono andati via troppo presto. Lui vive nel ricordo di ognuno di noi”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.