Senza categoria

Napoli-Sassuolo 3-1: spettacolo e primato solitario al San Paolo

loading...

Napoli, 29 Ottobre –  – Entra nel vivo la corsa scudetto, il Napoli ospita la compagine dell’ex attaccante Cristian Bucchi con l’obbligo di battere il tabù Sassuolo e rispondere all’assalto della Juventus, vittoriosa contro il Milan grazie ad una doppietta di Higuain, nell’anticipo di ieri. Pienone a Fuorigrotta, in cinquantamila per spingere gli azzurri a centrare la decima vittoria in undici partite. Ritmo impressionante per gli uomini di mister Sarri, decisi, nell’incontro con il Sassuolo, ad allungare la straordinaria striscia positiva e riconquistare il primato solitario. Un Napoli davvero spettacolare non sbaglia l’approccio alla gara e nella bolgia di Fuorigrotta strapazza il vivace e intraprendente Sassuolo di mister Bucchi per 3-1. Ottima la prestazione degli azzurri, grande intensità nella manovra che non da scampo alla formazione emiliana, nonostante qualche piccola distrazione, che se pur per qualche minuto della gara, mette a rischio il risultato, come in occasione del pareggio di Falcinelli immediatamente ripreso da Callejon direttamente da calcio d’angolo. Per il Napoli capolista solitario numeri da paura: dieci vittorie in undici partite, le rivali al titolo sono avvisate.

 

LA CRONACA. Veemente la partenza degli azzurri con Maggio che vola sulla destra imbeccato da Callejon, traversone immediato del laterale al centro area per la botta al volo di Hamsik che sibila di poco alla destra di Consigli. Al 10’ punizione al limite dell’area battuta da Sensi, ottima parabola dell’attaccante, la palla sbatte sulla traversa e schizza via. Al 18’ occasionissima Napoli. Verticalizzazione di Mertens, palla in profondità per Hamsik, sberla al fulmicotone del capitano e Consigli compie il miracolo deviando d’istinto. Gli azzurri pressano asfissiando il Sassuolo con grandi giocate. Siamoal  23’ finalmente Allan porta in vantaggio il Napoli. Il brasiliano, al limite dell’area del Sassuolo va in pressione su Sensi, gli strappa la sfera e a tu per tu con Consigli buca la rete: 1-0, il San Paolo esplode. Calcio spettacolo per il Napoli, al 28’ su traversone dalla sinistra, sassata al volo di Ghoulam che si stampa sul palo. Impressionante la manovra dei partenopei con un possesso palla che va oltre il 90 per cento, Sassuolo letteralmente annichilito. Ma il calcio è davvero imprevedibile e al 40’ incredibilmente gli uomini di Bucchi pareggiano. Azione che si sviluppa sulla destra ad opera di Politano, ottimo l’assist al centro per il sontuoso stacco di testa di Falcinelli che la schiaccia nel sacco: 1-1, cala il gelo sul San Paolo. Finale di gara al cardiopalma. Siamo al 43’ e il Napoli passa ancora in vantaggio. Callejon batte un calcio d’angolo con una traiettoria velenosa, indecisione della difesa del Sassuolo, la palla scivola veloce, Insigne si butta nella mischia confondendo gli avversari, ma la stessa entra inevitabilmente nel sacco: 2-1! Adesso il catino di Fuorigrotta è un’autentica bolgia.

Nella ripresa, minuto quarantotto, si concretizza la prima azione da gol per gli azzurri. Insigne vede Hamsik e lo serve, gran botta del capitano e ancora una volta Consigli compie un intervento provvidenziale deviando la sfera. Insigne è inarrestabile e al 52’ va via sulla sinistra, si tira dietro tre avversari, spara una gran botta ma c’è sempre San Consigli a mettere la pezza. E’ solo questione di secondi, scocca il 53’ con il Napoli nuovamente in gol. Angolo battuto da sinistra, Callejon punta l’area e crossa dalla parte opposta per la testa di Albiol che immediatamente mette al centro per la zampata vincente del folletto belga: 3-1. La gara diventa nervosa, al 62’ intervento da tergo di Chiriches su Falcinelli, Pairetto indica il calcio di rigore ma dopo pochi secondi il Var sconfessa il direttore di gara, assegnando solo un calcio di punizione dal limite. Sulla ribattuta, occasione Sassuolo. Traversone dalla fascia sinistra stacca di testa Cassata e la palla si schianta sul palo, il Napoli tira un sospiro di sollievo. Gli azzurri sembrano deconcentrati lasciando qualche iniziativa di troppo agli emiliani. Solo per poco, poi salgono ancora una volta in cattedra e schiacciano il Sassuolo. Al 86’ grandissima azione di Zielinski. L’attaccante polacco va via al diretto avversario, poi fa partire un missile che si schianta con una incredibile parabola su entrambi i pali! Solita musica fino alla fine, il Napoli strapazza il Sassuolo e ritorna in vetta alla classifica della serie A.

 

Le Formazioni.

 

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Allan, Jorginho, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri

 

 Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Acerbi, Peluso, Gazzola; Missiroli, Magnanelli, Biondini; Ragusa, Matri, Politano. All. Bucchi

Arbitro: Paieretto di Nichelino. Assistenti: Posado-Prenna. IV Uomo: Di Paolo. Var: Abisso. A. Var: La Penna.

Reti: Al 23’Allan. 40’ Falcinelli.53’ Callejon.

Sostituzioni: Al 55’ esce Ragura ed entra Missiroli. Al 66’ esce Hamsik ed entra Zelinski. Al 69 esce Mazzitelli ed entra Pierini. Al 75’ esce Callejon ed entra Rog. Al 79’ esce Insigne ed entra Giaccherini. Al 84’ esce Falcinelli ed entra Scamarca.

Ammonizioni: Al 17’ Ragusa (S). Al 42’ Cassata (S). Al 79’ Zielinski (N). Al 87’ Giaccherini.

 

https://www.youtube.com/watch?v=zuRF0f5JxGI

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.