Senza categoria

Napoli-Sampdoria 3-2, vittoria del cuore: gli azzurri allungano in classifica

loading...

 

Napoli, 23 Dicembre – Pubblico delle grandi occasioni a Fuorigrotta: 50mila a spingere il Napoli nella spettacolare sfida contro la Sampdoria di Giampaolo, per consolidare il primato in classifica in attesa del big match serale Juventus-Roma.

La sfida è anche tra Sarri e Giampaolo, due filosofie di gioco molto simili, il trainer blucerchiato è cresciuto avendo come punto di riferimento proprio Maurizio Sarri. Tutto si consuma nel primo tempo: cinque gol, gioco e spettacolo da entrambe le parti. Gli uomini di Maurizio Sarri, due volte in svantaggio, con grande carattere mettono sotto la Sampdoria portandosi sul tre a due. Nella ripresa gli azzurri, in dieci per l’espulsione di Mario Rui, controllano le innocue sfuriate dei blucerchiati, e portano a casa una vittoria molto pesante per la corsa scudetto.

 

 

LA CRONACA. Partenza ad handicap per gli azzurri. Un minuto e trentaquattro di gioco e la Sampdoria passa in vantaggio con una straordinaria punizione a giro da trenta metri di Ramirez. Il Napoli non si demoralizza e all’8’ c’è la prima occasione per pareggiare i conti. Giocata classica, lancio di Insigne da sinistra che pesca Callejon, lo spagnolo controlla e spara un gran bolide, ma è immediata la deviazione in angolo di Viviano. In campo ci sono due squadra praticamente identiche nel gioco, difese altissime e pressing asfissiante. Ancora Napoli all’11’. Sempre Insigne che pesca Mertens, ottimo stop di petto da parte del folletto belga, si gira alla velocità della luce e al volo fa esplodere una saetto che scheggia il palo. Al 15’ il Napoli pareggia. Mertens strappa il pallone al limite dell’area, lancio perfetto al centro per Callejon, botta dello spagnolo, respinge Viviano ma sulla traiettoria entra come un falco Allan e la mette dentro: 1-1. il San Paolo esplode! Al 25’ Ramirez mette lo scompiglio in area azzurra, lascia sul posto un morbido Albiol e Hysaj è costretto al fallo, calcio di rigore! Dagli undici metri l’ex Quagliarella riporta in vantaggio la Sampdoria: 1-2. La gara diventa spettacolare, il Napoli non demorde e al 32’ arriva il pareggio. Grande pressione degli azzurri al limite dell’area, Mertens vede Insigne e lo serve. Il Magnifico si coordina, colpisce al volo e uccella Viviano: 2-2. Match vibrante, le due compagini si affrontano a viso aperto senza particolari tatticismi. Il Napoli è una furia, scocca il 38’ e passa in vantaggio. Allan, oggi in stato di grazia, danza in piena area blucerchiata eludendo un nuvolo di avversari, vede Mertens che arriva come un treno dalle retrovie e lo serve. Il belga penetra con rabbia ed effettua l’assist vincente per Hamsik che la scodella con forza in rete e supera anche il mito con 116 gol in maglia azzurra: 3-2! Si alza in cielo il ruggito dei 50mila del San Paolo. Cala il sipario su un primo tempo spettacolare.

Nella ripresa il copione è sempre lo stesso: le due compagini si scontrano con continui capovolgimenti di fronte, ma è il Napoli che fa la partita. Dopo i ritmi forsennati del primo tempo, nella ripresa è evidente il calo da entrambe le parti. Nell’ultimo quarto d’ora la Sampdoria approfittando dell’espulsione di Mario Rui prende in mano il pallino del gioco. I blucerchiati caricano a testa bassa alla ricerca disperata del pareggio, ma il Napoli si difende con grande forza e coraggio e porta a casa tre punti preziosi per la corsa al titolo di campione d’inverno.

 

Le Formazioni.

(Stadio San Paolo – Napoli)

 

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri.

A disposizione: Rafael, Sepe, Maggio, Chiriches, Maksimovic, Rog, Diawara, Zielinski, Ounas, Leandrinho, Giaccherini.

 

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Caprari. Allenatore: Giampaolo.

A disposizione:  Puggioni, Tozzo, Regini, Andersen, Sala, Murru, Capezzi, Verre, Djuricic, Zapata, Kownacki.

Arbitro: Massa di Imperia. Assistenti: Valeriani-Liberti. IV Uomo: Di Paolo. Var: Mariani. Assistente Var: Longo.

Reti: 1’34’’p.t Ramirez. 15’p.t. Allan. 27’p.t. Quagliarella (R). 32’p.t. Insigne. 38’p.t. Hamsik.

Sostituzioni: al 55’ esce Jorginho ed entra Diawara. Al 74’ esce Quagliarella ed entra Kownacki. Al 78’ esce Insigne ed entra Maggio. 83’ esce Strinic ed entra Zapata.

Note: 21’ ammonito Mertens. 25’ ammonito Hysaj. 51’ ammonito Mario Rui. 56’ ammonito Viviano. 61’  ammonito Torreira. 71’ Verre. Al 76’ doppia ammonizione ed espulsione Mario Rui. 81’ Ramirez.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.