Comuni

Napoli, principio di incendio al Palazzo Reale. Corto circuito fa partire fiamme in un locale vicino a quello dove sono conservati i papiri ercolanesi

loading...

Napoli, 3 Maggio – La notte tra il 2 ed il 3 maggio si è sviluppato un incendio tra il tetto ed il quarto piano del palazzo Reale di Napoli. A generare il rogo sarebbe stato un corto circuito nel locale dove sono installati i quadri elettrici. Fortunatamente una pattuglia dei carabinieri che transitava in zona, notando il fumo, ha allertato i Vigili del Fuoco che domato le fiamme tempestivamente.

Sembra, inoltre, che i custodi non si siano accorti del principio di incendio a causa della mancanza di un sistema anti-incendio mai completato.

“Come è possibile che un patrimonio storico come Palazzo Reale non sia protetto da un sistema anti-incendio super efficiente? Li sono conservati reperti storici di valore inestimabile, ad esempio a poca distanza dai locali incendiati ci sono i papiri ercolanesi. Se si fossero bruciati oggi parleremmo di un disastro. Chiediamo spiegazioni.

Non riusciamo proprio a capire perché i nostri ‘tesori’ non vengano quasi mai adeguatamente tutelati e protetti. Chiediamo all’attuale direttore da poco entrato in carica di cambiare l’andazzo degli anni precedenti durante i quali questo sito monumentale è stato abbandonato con gestioni molto discutibili. Il museo è attualmente chiuso a causa della mancanza di elettricità e non c’è internet. Possibile mai nel Palazzo Reale di Napoli si possano rubare indisturbati candelabri storici come abbiamo denunciato alcune settimane fa o possa scoppiare un incendio in questo modo senza un adeguato sistema di antincendio?”– hanno commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli.

.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.