Cronaca

Napoli, operata la bimba ferita in una sparatoria. I sanitari:”E’ estremamente grave”

Napoli, 4 Maggio – Appaiono estremamente gravi le condizioni della bambina di 4 anni ferita nel corso di una sparatoria di eri pomeriggio. Ricoverata presso l’Ospedale Santobono, la bimba è stata operata nella notte, i medici le hanno rimosso il proiettile che l’aveva colpita. “La valutazione dell’opportunità dell’intervento è stata fatta dai chirurghi e dai rianimatori a seguito del monitoraggio dell’evoluzione delle condizioni cliniche – si legge in una nota del nosocomio – l’intervento ha permesso di asportare il proiettile che è apparso integro. Nelle prossime ore sono programmate ulteriori indagini diagnostiche per una valutazione più accurata dei danni”.Attualmente è nel reparto di terapia intensiva, in coma farmacologico indotto.

Nella notte si è recato in ospedale anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris.”Stanotte dopo la fine dell’operazione, durata oltre tre ore, mi sono recato al Santobono per verificare personalmente le condizioni di salute della piccola e portare la forza della solidarietà della città ai bravi medici che stanno prestando le cure per salvare la piccola creatura.

Vedere un proiettile grande quasi quanto il cuore della bimba che le ha penetrato e traumatizzato, in un attimo, il corpo e la vita innocente e una famiglia senza colpe fa molto male. La città è sconvolta e in preghiera”.

   


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa