Politica

Napoli, Mara Carfagna: “Vergognoso togliere a poveri e disabili diritto a muoversi sui mezzi”

loading...

Napoli, 21 Gennaio – “Non è pensabile che vengano sospesi gli abbonamenti in convenzione per i mezzi pubblici a persone diversamente abili o ai poveri certificati, che, oggi, non se li possono permettere. È inaccettabile e ingiustificabile che, per l’incapacità a far quadrare i conti o per inefficienza dell’Amministrazione, il Comune di Napoli finisca per colpire le “categorie protette”, togliendo loro addirittura il diritto a muoversi per la città”.

Così Mara Carfagna, deputato e consigliere comunale a Napoli di Forza Italia, in merito alla sospensione delle agevolazioni dei trasporti alle fasce deboli per il mancato pagamento e rinnovo della convenzione con Anm.  “Quello a cui stiamo assistendo è l’ennesimo incredibile fallimento della giunta di Luigi De Magistris, che chiacchiera di tutto, ma non è sufficiente in nulla. Non importa chi sia stato il responsabile di questo gigantesco errore e se le colpe siano più del Comune o più dell’Anm che vive un momento di profonda crisi: quello che conta è che si ponga immediatamente rimedio, si pensi alle persone prima che alla propaganda”, conclude Carfagna.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.