Politica

Napoli, Mara Carfagna:”SalvaComuni, la giunta de Magistris metta in campo svolta o vada a casa”

Napoli, 9 Gennaio – “Questo è l’ultimo atto senza appello e senza alibi per l’amministrazione de Magistris. Noi abbiamo fatto la nostra parte, ora sta a voi non sprecare questa opportunità e speriamo che non ci facciate pentire dell’azione di responsabilità che abbiamo portato avanti in sede parlamentare. Verificheremo l’ affidabilità, la concretezza e le leve su cui poggerà il nuovo piano rimodulato”. 
 
Così Mara Carfagna, deputato e consigliere comunale a Napoli di Forza Italia. 
“Oggi l’ amministrazione de Magistris aderisce formalmente al SalvaComuni: è l’ ultima chance, dopo – aggiunge Carfagna – c’è solo il dissesto. Noi siamo stati responsabili, abbiamo fatto la nostra parte per salvare la città, non l’ amministrazione, che ora deve fare il proprio dovere oppure andare a casa. La comunità è già provata da una gestione approssimativa di un’amministrazione che ha prodotto tante delle difficoltà con cui oggi è costretta a fare i conti.
 
Forza Italia già nel 2016 aveva presentato emendamenti in sede di esame della legge di bilancio, ripresentati nel decreto Sud e anche una mozione per sollecitare l’ attenzione del Parlamento, per impegnare il Governo a porre rimedio rispetto alle tante difficoltà in cui tanti enti locali si trovavano. Quella di Forza Italia è sempre stata una scelta di responsabilità che rivendichiamo e di cui non ci pentiamo perche va nella direzione di scongiurare gli effetti piu drammatici che il dissesto peodurrebbe sulla vita della città” conclude Carfagna.


Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected]

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa