Politica

Napoli, Mara Carfagna: “De Magistris usa l’ addio ad Equitalia come slogan: Napoli Riscossione è ancora un sogno”

Napoli, 25 Settembre – “De Magistris usa l’addio ad Equitalia come slogan: Napoli Riscossione è ancora un sogno”. Così Mara Carfagna deputato e consigliere a Napoli di Forza Italia. “Il sindaco de Magistris – aggiunge Carfagna –  aveva promesso in campagna elettorale una riscossione più dolce attraverso una gestione in house 
presentando in pompa magna m piano contenente una serie di promesse (maggiore equità fiscale “pagare tutti per pagare meno”, miglioramento delle performance di riscossione, riduzione dei costi sostenuti dal Comune, contrasto ai fenomeni di evasione ed elusione fiscale, vantaggio economico per il cittadino, ecc.) oltre alla creazione di nuovi posti di lavoro perché per andare a regime ci sarebbero state oltre 300 nuove assunzioni. Una vera e propria rivoluzione, roba da applausi a scena aperta. Eppure la campagna elettorale è passata e manco a dirlo la creazione di Napoli Riscossione era solo l’ennesimo capitolo del “libro dei sogni” con cui ha preso in giro i cittadini napoletani.
 
Altro che riscossione “dolce”, oggi ci siamo trovati a discutere la delibera di G.C. n. 403 del 20.07.2017 di proposta al Consiglio per l’affidamento all’Agenzia delle Entrate – Riscossione del coattivo delle entrate tributarie e patrimoniali proprie del Comune, perché questa Amministrazione, come conferma anche il Collegio dei Revisori nella Relazione al Rendiconto 2016 e nella Relazione sull’attuazione del Piano di riequilibrio per il 1° semestre 2017, ha una situazione finanziaria precaria anche a causa delle enormi difficoltà nella riscossione delle entrate proprie (Tributarie Titolo I ed Extratributarie Titolo III). Basti pensare – conclude Carfagna – che, negli ultimi 6 anni, e nonostante la cancellazione derivante dal riaccertamento straordinario, sono stati lasciati sul campo oltre 700 milioni per residui relativi alla tassa sui rifiuti, agli affitti passivi e alle contravvenzioni. 
 
E pensare che il Piano di Riequilibrio proposto da questa Amministrazione, bocciato dalla Sezione Regionale Campania della Corte dei Conti e poi, in modo fortunoso, salvato dalle Sezioni Riunite della Corte dei Conti, individua due punti fondamentali: l’aumento significativo nella Riscossione delle entrate proprie e l”alienazione degli immobili facenti parte del patrimonio comunale. Ma nessuna delle due cose ad oggi si è realizzata e soprattutto questa delibera e soprattutto la delibera 403 dimostra l’ inaffidabilità di questa amministrazione perché Napoli Riscossione è l’ ennesima promessa disattesa fatta ad uso e consumo delle telecamere in campagna elettorale”.

Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa