Comuni

Napoli, la ripartenza del Centro di produzione Rai

Napoli, 17 Giugno – Apprendere in questo particolare momento che un insediamento produttivo abbia ripreso la normalità, non può che far gioire, afferma Nicola Egidio Segretario regionale Campania della UGL FNC Informazione; il Centro di produzione Rai di Napoli, ha dimostrato ancora una volta quell’efficienza a 360° e nel rispetto delle normative vigenti anti covid-19, indotto compreso.

Evidenzia come la ripartenza delle produzioni quali, Made in sud, Un posto al sole e Reazione a catena dagli studi di Fuorigrotta oltre a produzioni esterne di notevole pregio quali Ulisse con Alberto Angela e Con il cuore realizzata ad Assisi, hanno riportato quella tranquillità che tanto è mancata in questi ultimi mesi, se ci aggiungiamo anche il 9,9% di share per la prima puntata di Made in sud andata in onda ieri su Raidue, premia il lavoro svolto da tutti i dipendenti del Centro di produzione di Napoli.

Settembre non è lontanissimo e con esso si avvicina la stagione televisiva prossima con i nuovi palinsesti e siamo certi, conclude Nicola Egidio, che l’insediamento partenopeo sarà sempre un riferimento con produzioni di rilievo e di interesse per tutti gli italiani.

Un pensiero lo rivolge a tutte quelle attività ancora in affanno con l’augurio di una prestissima ripresa. 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa