Attualita'

Napoli, emergenza Covid. L’allarme dei farmacisti: “Mancano le bombole per l’ossigeno”

loading...

Napoli, 13 Novembre – Richieste incessanti alle quali troppo spesso si è costretti a rispondere che le bombole non ci sono. A poco è valso l’appello di riconsegnare i vuoti in farmacia. È sempre come svuotare il mare con un bicchiere. A fotografare questa ennesimo problema il presidente di Federfarma Napoli, Riccardo Maria Iorio: ” Molti farmacisti sono andati personalmente a casa delle persone pur di recuperare bombole, ma le ditte distributrici di ossigeno, che pure stanno svolgendo un lavoro senza sosta praticamente h24, hanno difficoltà anche a ritirare nelle farmacie quei contenitori che con tanta fatica siamo riusciti a recuperare”. 

“Considerando che in tempi normali – spiega Iorio- ogni farmacia ha mediamente 7-8 bombole d’ossigeno,  stimiamo che le oltre 800 farmacie tra Napoli e provincia abbiano distribuito oltre 5 mila bombole d’ossigeno gassoso”. Una carenza che non riguarda solo i malati di Covid ma anche chi è affetto da altre patologie. “Anche la possibilità di prescrivere ossigeno liquido da parte dei medici di base – precisa il presidente di Federfarma Napoli – si sta rivelando un intervento tardivo e insufficiente, perchè anche il numero dei contenitori di ossigeno liquido è, a oggi, ancora limitato. Basti pensare che solo nel territorio dell’Asl Napoli 1, ieri, c’erano ancora decine di richieste da evadere, mentre nella Napoli 3, le ditte ci indicano tempi di consegna anche di una settimana”. 

Iorio fa notare che oggi a Napoli sta accadendo quello che è successo nel Nord Italia lo scorso marzo. “E’ mancata la programmazione di un fenomeno ampiamente prevedibile da parte del Governo centrale – denuncia – stiamo vivendo la stessa identica situazione delle introvabili mascherine di qualche mese fa, con i farmacisti inermi di fronte ad una situazione ormai drammatica”. A completare lo scenario, la vendita di improbabili bombole di ossigeno e, addirittura, di ricariche, attraverso canali paralleli. Canali che ora sono oggetto di indagini da parte dei Carabinieri.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.