Comuni

Napoli e il comune: botta e risposta sullo stadio San Paolo

loading...

Napoli, 18 Settembre – Sembrerebbe finalmente vedere una conclusione la polemica fra la Società Sportiva Calcio Napoli e comune e provincia riguardo lo stato Stadio San Paolo. Stagione ampiamente cominciata in casa Napoli, già archiviata la supersfida dello Juventus Stadium in cui i partenopei hanno perso in maniera pazzesca un match pieno di emozioni, partita in cui  abbiamo conosciuto Lozano, autore anche del momentaneo 3-2 contro i bianconeri, ma ciò che sembrava destare dubbi, più che il campionato e la Champions, sembrava lo stadio San Paolo, che continuava a non convincere, in particolar modo gli spogliatoi, oggetto di critiche anche da parte di Mister Ancelotti. Insomma volti nuovi, nuove divise, nuove speranze, ma vecchi problemi. 

Ricostruzione della vicenda

Ricostruiamo la querelle fra società e comune: prima dell’inizio dei campionati, lo stadio San Paolo aveva ospitato le Universiadi (dal 2 al 14 luglio) e l’amministrazione comunale avrebbe dovuto approfittarne per rifare bagni, sediolini, maxischermo e spogliatoi, tanto che la squadra partenopea, tramite il “portavoce” Carlo Ancelotti, si era detta più che favorevole a giocare le prime due gare di campionato fuori casa per permettere un rapido completamento dei suddetti lavori di ammodernamento (soprattutto gli spogliatoi nell’interesse della squadra ed in ottica Champions). Ma ecco che “Carletto” aveva recentemente puntato il dito verso lo stato degli spogliatoi in un comunicato ufficiale, cosa che non avevano gradito De Luca e amministrazione comunale di Napoli.

Il Presidente De Laurentiis ai microfoni di Sky rincarava la dose dicendo che sono ormai quasi 15 anni che si lamenterebbe delle condizioni dell’impianto e che non è mai stato sufficientemente ascoltato dall’amministrazione comunale. Ci era andato giù duro il patron del Napoli, secondo il quale l’impianto non era all’altezza degli investimenti e del blasone della squadra, in cui anche le quote delle scommesse sportive online  globalmente prevedono Insigne e compagni come assoluti protagonisti sia in Champions che in serie A. Il Presidente si sarebbe detto addirittura favorevole a farsi carico direttamente dei lavori di ammodernamento, ma a livello legislativo ciò non era stato possibile ed aveva continuato denunciando le troppe difficoltà incontrate dal comune. 

Lieto fine e selfie

Sembrerebbe dunque tutto rientrato, con l’incontro ufficiale e pacificatorio del presidente della provincia De Luca e il patron De Laurentiis, per la consegna degli spogliatoi ultimati, il tutto conclusosi con un “selfie”. Tanti spunti di riflessione emersi dalla chiacchierata fra De Luca ed il presidente dell’SSC Napoli, il governatore della Campania ha anche bacchettato il tecnico azzurro Ancelotti, tacciando il suo comunicato in cui denunciava lo stato dell’impianto come “improvvido”. Chissà, comunque, se proprio il comunicato del tecnico di Reggiolo non abbia in qualche modo velocizzato il tutto. De Laurentiis ne ha approfittato per parlare della convenzione sullo stadio San Paolo, che garantirebbe una gestione più “autonoma” dell’impianto da parte della società.

Insomma, sembrerebbe che abbia fortunatamente vinto il buon senso in questa vicenda, si rischiava di protrarre un braccio di ferro che non avrebbe giovato a nessuno, men che meno ai risultati sportivi. Lo stile “british” di Ancelotti ha avuto la meglio, così il Napoli finalmente potrà avere una casa degna delle serate di gala di che vedranno protagonista la casacca azzurra in Champions.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.