Comuni

Napoli, Daspo, Mara Carfagna: “Da che parte sta l’ amministrazione de Magistris?”

Napoli, 15 Gennaio – “Sul Daspo da che parte sta l’ amministrazione De Magistris?Dalla parte di chi delinque?”. Così Mara Carfagna, deputato e consigliere comunale a Napoli, sulla mancata emanazione a Napoli dell’ordinanza che individua le aree oggetto di Daspo. “Il sindaco dice di voler difendere i deboli, di non voler punire le persone in difficoltà come i venditori di fiori, ma in questo modo presta il fianco alla criminalità ammantata da attività di fortuna e ai parcheggiatori abusivi, che spesso operano per conto dei clan camorristici.
 
Non emanando l’ordinanza, il sindaco e la sua giunta ostacolano il lavoro delle forze dell’ordine e rendono la vita difficile a tanti cittadini onesti che si trovano a dover fare i conti ogni giorno con l’invasione di abusivi e venditori ambulanti, di prodotti contraffatti o frutto di attività di ricettazione in concorrenza con quelli legali delle attività commerciali, con degrado e occupazione arbitraria di spazi cruciali della città. Basta temporeggiare, de Magistris faccia ciò che deve e applichi la legge”.

Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa