Comuni

Napoli, Comune. Confapi jr: “Tutelare lavoratori e imprese”

Il presidente Di Santis: serve collaborazione per evitare default

Napoli, 31 Gennaio – «Le improvvise difficoltà, legate alla bocciatura del bilancio comunale da parte della Corte Costituzionale, non devono essere strumentalizzate a livello politico soprattutto perché alla solidità finanziaria di Palazzo San Giacomo sono legati i destini non solo di migliaia di lavoratori, ma di altrettante imprese».

A dirlo è Massimo Di Santis, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

«Imprese che operano come fornitori di beni e servizi le quali poi sono collegate ad altre imprese dell’indotto in una catena che è molto più estesa di quanto si possa immaginare. Se la situazione dovesse peggiorare per le criticità legate alla redazione di un nuovo documento contabile, ormai a questo punto necessario, prevalgano la coesione e la lealtà istituzionali affinché – ha concluso – si tuteli il bene supremo che è il funzionamento della macchina comunale al di là delle diverse opinioni di carattere politico che animano il dibattito di questi giorni».


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa