Comuni

Napoli, Chiesa di Santa Maria della Sapienza in via Costantinopoli: ritorna il degrado nonostante la pulizia straordinaria

loading...

Borrelli: “Abbiamo allertato Prefettura e Soprintendenza, è ora di dire basta a questo scempio. Un imprenditore si è offerto di pulirla una volta a settimana”

 

 

Napoli, 20 Febbraio – “Abbiamo inviato una lettera a Prefettura e Soprintendenza per segnalare lo stato di degrado della Chiesa di Santa Maria della Sapienza in via Costantinopoli. Abbiamo allegato una fotografia, scattata martedì mattina, in cui si notano rifiuti e addirittura un principio di incendio. Tale immagine vanifica gli sforzi delle persone che hanno preso parte alla pulizia straordinaria che, ad inizio mese, abbiamo effettuato in collaborazione con l’associazione Miniera e Radio Marte”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Nella missiva abbiamo segnalato anche un imprenditore, Mario Avallone, che si è offerto di pulire settimanalmente gli spazi agibili della chiesa. Auspichiamo che riceva l’autorizzazione in modo da poter restituire decoro e degnità ad una delle strutture monumentali più antiche di via Costantinopoli”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.