Politica

Napoli – Centro La Gloriette, Mara Carfagna:”Presentata interrogazione urgente, il sindaco faccia chiarezza”

Napoli, 17 Marzo – “Per un contributo di chiarezza ho presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta al sindaco e all’assessore competente sulla vicenda dell’assegnazione del bene confiscato di via Petrarca 50 (La Gloriette)”.
 
Così Mara Carfagna, deputata e consigliere comunale a Napoli di Forza Italia. “Vogliamo sapere quali sono stati i criteri di ammissione al bando che prevedeva l’assegnazione degli spazi già utilizzati con importanti risultati dalla cooperativa Orsa Maggiore; quali sono stati i criteri di scelta adoperati per la formulazione della nuova graduatoria; come sono stati valutati singolarmente i progetti presentati, e quali le  motivazioni addotte  per i punteggi assegnati; chi erano i componenti della commissione giudicatrice.
 
Tutti approfondimenti indispensabili – aggiunge Carfagna – se si pensa che il progetto dell’Orsa Maggiore, cooperativa sociale specializzata che da sette anni assiste 60 giovani con disabilità all’interno del centro polivalente La Gloriette, è stato superato da quello dell’associazione A.R.Ca. – Agende Rosse Campania per soli due punti”.

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa