Senza categoria

Napoli-Bologna 3-1: gli azzurri riprendono la testa della classifica!

loading...

Napoli, 28 Gennaio– Dopo la vittoria della Juventus per due a zero contro il Chievo giocata ieri, Il Napoli, nell’incontro delle 15.00 al San Paolo, lancia l’assalto al Bologna per riprendersi la prima posizione e continuare la corsa scudetto. Gli uomini di Sarri sanno perfettamente che è fondamentale a questo punto del campionato ottenere il massimo dalle partite in casa e sfruttare al meglio la ghiotta opportunità che offre il calendario.

Nel delicato match contro la compagine dell’ex Donadoni, gli azzurri scendono in campo senza Albiol, frenato da un affaticamento muscolare. Al suo posto, al centro della difesa, c’è Chiriches. Dopo un sofferto primo tempo, il Napoli nella ripresa legittima il risultato con una prestazione convincente che non da scampo all’ottimo Bologna di mister Donadoni. Tre a uno il risultato finale al San Paolo e il record delle vittorie sale, con quella di oggi, a sei consecutive. Match-winner il folletto Ciro Mertens autore di un gol stratosferico ed una prestazione ad altissimi livelli. I partenopei incassano i tre punti, riagguantano il primato in classifica e lanciano il guanto di sfida alla vecchia signora…

 

LA CRONACA. Partenza shock. Passano 25 secondi di gioco e il Bologna è già in vantaggio. Micidiale ripartenza, Di Francesco scende come un treno sulla sinistra, ottimo il cross scodellato al centro dell’area, va a vuoto Koulibaly, entra di testa Palacio e la mette dentro: 0-1. Il Napoli non si demoralizza e al 4’ di gioco pareggia. Dalla battuta di un calcio d’angolo,  manovra Mario Rui che effettua un velenoso cross nell’area rossoblù, entra Mbaye a colpo sicuro e realizza un clamoroso autogol: 1-1. La gara è vibrante, due gol in appena cinque minuti! Gli azzurri si impossessano del match pressando il Bologna. Al 16’ è Callejon che su illuminante assist di Insigne, si trova solo davanti a Mirante, ma il suo diagonale è incredibilmente fuori. Gli uomini di Donadoni non ci stanno ad immolarsi sull’altare della causa partenopea, e costruiscono pericolosissime ripartenze.

Al 22’ sfiorano il vantaggio con un’azione avviata da Palacio, l’argentino entra in area azzurra e spara un gran fendente, provvidenziale è la respinta di Koulibaly che devia la traiettoria della sfera, l’azione continua ed è l’ex Dzemaili a caricare il destro con una saetta al fulmicotone,  ma è la schiena questa volta di Mario Rui a salvare il Napoli. Gli azzurri soffrono le pene dell’inferno, al 27’ è sempre il  Bologna a rendersi pericoloso. Ennesima ripartenza, lancio di Masina che libera Palacio solo davanti a Reina, bordata dell’ex interista a colpo sicuro ma è straordinaria la risposta del portierone azzurro che salva capre e cavoli. Nel momento più pericoloso per i rossoblù c’è la svolta azzurra. Scocca il 34’ Masina mette già in piena area Callejon, l’arbitro Mazzoleni decreta inflessibile il calcio di rigore. Dagli undici metri realizza il bomber Mertens: 2-1. Il San Paolo esplode! Cala il sipario su un primo tempo ricco di tante emozioni.

Nella ripresa il copione è identico alla prima frazione di gioco: gli azzurri conducono la gara ma i felsinei non arretrano di un centimetro mettendo spesso in difficoltà i padroni di casa con ficcanti ripartenze. Al 59’ gli equilibri si spezzano: il San Paolo esplode per una straordinaria prodezza di Mertens che realizza la doppietta. Gli azzurri ripartono a sinistra con Insigne, Mertens gli gira attorno e riceve palla. Al limite dell’area rossoblù, il folletto danza sulla sfera e poi all’improvviso disegna una luminosa pennellata a giro che si insacca nell’angolo alto alla sinistra di Miranda! Sul tre a uno i partenopei fanno girare la sfera con più fluidità mandando definitivamente fuori giri gli uomini di Donadoni. Il Napoli porta a casa tre punti fondamentali per riprendersi la testa della classifica e continuare con sempre più forza la corsa scudetto.

 

 

Le Formazioni.

(Stadio San Paolo – Napoli)

 

NAPOLI (4-3-3): 25 Reina; 23 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne

A disposizione: 22 Sepe, 1 Rafael C., 11 Maggio, 21 Chiriches, 62 Tonelli, 20 Zielinski, 42 A. Diawara, Machach, 37 Ounas, 30 Rog, 15 Giaccherini

Allenatore: Maurizio Sarri

 BOLOGNA (4-3-3): 83 Mirante; 15 I. Mbaye, 6 De Maio, 7 Dzemaili, 25 Masina; 16 A. Poli, 5 Pulgar,  14 Di Francesco; 9 Verdi, 10 Destro, 24 Palacio

A disposizione: 1 A. Da Costa, 4 Krafth, 30 Maietta, 3 G. Gonzalez, 35 Torosidis, 12 Crisetig, 18 Helander 2 Nagy, 77 Donsah, 21 Falletti, 30 Okwonkwo, 11 Krejci

Allenatore: Roberto Donadoni

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo. Assistenti: Mondin-Gori. IV Uomo: La Penna. Var: Orsato. Assistente Var: Marinelli.

Reti: 25’’ Palacio. 4’ autogol Mbaye. 59’ Mertens

Sostituzioni: Al 65’ esce Hamsik ed entra Zielinski. Al 74’ esce Jorginho ed entra Diawara. Al 76’ esce Palacio ed entra Destro. Al 79’ esce Insigne ed entra Rog. All’81’ esce Poli ed entra Donsah.

Note: 34’ ammonito Masina. 76’ ammonito De Maio.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=VavRNgF73A4

 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.