Comuni

Napoli, AUTISMO. L’Istituto Alberghiero FERRAIOLI in piazza con l’ASL NAPOLI 1

Napoli, 27 Aprile – Mini montanare, pizzette panna e mais, pizze rosse e brioche rustiche. A prepararle, gli studenti dell’Istituto alberghiero di Napoli “A. E. Ferraioli” guidato dalla Dirigente scolastica Rita Pagano, che questa mattina hanno partecipato alla IV Manifestazione sulla Consapevolezza sull’autismo e le diverse abilità organizzata a piazza Nazionale del Nucleo Operativo di Neuropsichiatria Infantile del Distretto 33 dell’Asl Napoli 1 Centro diretto dal dottor Parrella.

Coordinati dalla professoressa Giovanna Esposito e accompagnati da alcuni docenti di sostegno, di cucina e di Sala, i ragazzi, molti diversamente abili, hanno dunque proposto e offerto a tutti i partecipanti, in un clima assolutamente festoso, quanto appena preparato nei laboratori di cucina dell’istituto.

“Un modo concreto per celebrare il tema dell’inclusione – ha sottolineato la dirigente scolastica del Ferraioli esprimendo il vivo apprezzamento dell’intera comunità scolastica per l’iniziativa – proponendo dunque un ‘assaggio’ di un percorso formativo che oltre a promuovere il tema fondamentale della condivisione scolastica ed extrascolastica dei processi di inclusione fornisce a chi è diversamente abile strumenti e competenze in una reale prospettiva di lavoro”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.