Comuni

Napoli, Al Liceo Mazzini con il film “Disinganno” si discute di violenza sulle donne

loading...

Napoli, 20 Dicembre – Si parla ancora di violenza psicologica di genere, questa volta al Liceo Giuseppe Mazzini a Napoli. Martedì 19 dicembre, davanti a un centinaio di studenti di varie età iscritti alla nota scuola vomerese, si è tenuta la seconda proiezione pubblica del mediometraggio “Disinganno”, scritto e diretto da Davide Guida. Un lavoro cinematografico a sfondo sociale completamente no-budget, interpretato da attori professionisti e dilettanti riuniti sotto il marchio “Associazione Artisti sotto il Vesuvio”, che in 42 minuti narra la drammatica storia di Monica Borrelli (interpretata da Agnese Panico), giovane imprenditrice alberghiera vittima della falsità di un turista (Vincenzo Frattini) che la condurrà verso il baratro, senza che i genitori della ragazza (Maria Aprile e Biagio Gragnaniello) e il fratello Ermanno (Michele Guarino) abbiano la prontezza di intervenire in tempo.

 

La proiezione del film è stata introdotta dal consigliere di Municipalità Vomero-Arenella avv. Margherita Siniscalchi, molto attiva politicamente e socialmente sul territorio. Al termine della proiezione è stato mandato un videomessaggio preparato dalla attrice Flora Febraro, voce narrante del mediometraggio, che non ha potuto presenziare per impegni professionali improrogabili. A seguire, il dibattito sul tema “Violenza di genere, fisica o psicologica”, moderato dal regista Davide Guida, con interventi, in rappresentanza del complesso scolastico, della prof.ssa Daniela Speranza, psicologa e psicoterapeuta, che con grande competenza ha esposto il tema della violenza di genere, interagendo con gli studenti e gli altri presenti in sala.

 

Oltre gli studenti nell’Aula Magna dell’istituto si sono visti gli attori del film Vincenzo Frattini, Alfonso Russo, Michele Guarino, Tiziana Barretta e Christian Maglione, la dott.ssa Carla De Ciampis responsabile di Assoutenti Campania, la scrittrice e giornalista Federica Flocco (che ha scritto “Mia”, un libro sul tema della violenza sulle donne), gli attori di cinema e teatro Adriana Mascia, Gianni Capezzuto e Enzo De Pascale Junior, la cantante Marisa Portolano. Tutti gli ospiti hanno rilasciato le proprie impressioni sul tema, da evidenziare in particolare l’intervento della dott.ssa De Ciampis che ha raccontato un toccante episodio della propria vita privata.

 

“Sono soddisfatto del riscontro ottenuto”, ha dichiarato il regista, “e impressionato dallo stato emozionale degli studenti presenti, che hanno seguito il film dall’inizio alla fine. Ho anche notato un paio di studentesse con le lacrime agli occhi. Fa effetto vedere la commozione pure nel volto dei più giovani, vuol dire che l’obiettivo è stato raggiunto. Con pochi mezzi ma con tanta passione, da parte di chiunque ci abbia creduto”

 

La tournée di proiezione di “Disinganno” continuerà dopo la pausa natalizia, insieme a quella degli altri lavori cinematografici del regista e sceneggiatore napoletano e che già sono in circolazione da alcuni mesi. Nuovi progetti sono in fase di studio.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.