Politica

Migranti, B. Matera:”Ennesima inaccettabile tragedia, su diritti umani impegno insufficiente”

Roma, 30 giugno 2016 – “L’ennesima tragedia dell’immigrazione che si è consumata nel canale di Sicilia con la morte di dieci donne, e le cifre fornite dal contrammiraglio Covino sul numero dei decessi del relitto affondato il 18 aprile scorso, oltre 250, lasciano sgomenti”. Lo afferma l’europarlamentare del PPE Barbara Matera (FI).

“E’ evidente che l’eccezionale impegno finanziario assunto dell’Unione Europea per scongiurare le partenze dalle coste africane e dalla Turchia non può bastare da solo a fronteggiare un’emergenza che è umanitaria e che richiede uno sforzo straordinario in termini di tutela dei diritti umani”, aggiunge l’onorevole Matera.

“E’ chiaro – prosegue – che serve un’azione politica che coinvolga l’intero consesso internazionale per incidere sui conflitti che generano i flussi migratori, ma serve anche e soprattutto un maggiore impegno in termini di aiuti ai migranti per scongiurare tragedie intollerabili che difficilmente potranno essere fermate da una mera politica di difesa dei propri confini”.

“Su questo, visto anche quanto sta emergendo dai lavori della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza in Italia, preoccupa non poco l’assoluta insufficienza politica e amministrativa del governo Renzi”, conclude l’esponente di Forza Italia.

 

 


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa