Attualita'

MENSCHENWÜRDE

loading...

Napoli, 16 Giugno – Ieri mattina, a Pozzuoli Alta, regnava un insolito silenzio di tomba, interrotto soltanto dall’intermittente tubare di alcuni piccioni che nel frattempo s’erano appollaiati sulla ringhiera di una scalinata nei pressi della stazione ferroviaria. Ad aver chiuso i battenti agli innocui volatili, dai più ritenuti “molesti” od addirittura “cattivi” semplicemente perché talvolta (si badi, non sempre) capita che il loro guano vada a finire in testa ad un povero sventurato che passeggia per la via, è stato proprio l’ente che gestisce la manutenzione delle stazioni, sui cornicioni delle quali s’è deciso di piazzare diverse file di dissuasori ad aghi, per far sì che qualsiasi pennuto che intenda posarsi là si punga il didietro.

Nel nostro Paese, carissimi Lettori, un episodio simile s’è verificato pochi giorni fa; ma a prenderla a quel servizio son stati non degli uccelli, bensì esseri umani come noi che fuggivano dalle loro terre natie -da anni teatro di guerre e persecuzioni- , ai quali non è stato possibile approdare nei porti Italiani dopo diversi giorni trascorsi in balia delle onde del Mediterraneo.

Questo gesto, fuor di dubbio contrario al senso di umanità quindi inconcepibile in uno stato la cui Costituzione conferisce importanza alla persona umana, è frutto degli intenti perversi di coloro che attualmente scaldano le poltrone di Palazzo Chigi e dei Dicasteri: essi hanno identificato nei migranti i principali responsabili di quella “crisi” la cui fine, ad onor del vero, risale a qualche annetto fa (e sono dei dati statistici a confermarlo).

A porre la ciliegina sulla torta, poi, è stato il nostro Ministro dell’Interno, Matteo Salvini: dopo aver negato l’approdo della nave “Aquarius” nei porti del Bel Paese, ha rilasciato alla stampa una dichiarazione a mio dire durissima ed al contempo scandalosa, dicendo che non sono i migranti a “decidere dove finisce la crociera”. Tali asserzioni mi ricordano un po’ i discorsi tenuti da Adolf Hitler negli anni Trenta e Quaranta del secolo scorso, per ascoltare i quali una massa di gente illusa ed assetata di sangue accorreva numerosa: non si dimentichi che il Führer, mosso dall’odio nei riguardi delle popolazioni Semitiche –da lui ritenute una rovina per il Reich-, addebitò agli Ebrei l’incendio del Reichstag (in realtà opera di uno scapestrato) per poter dare inizio alla Shoah, la cui traduzione Italiana non è “olocausto”, ma “sterminio”.

Ringraziando Dio, però, la Germania (dalla sua riunificazione al giorno d’oggi) si può annoverare tra gli stati più democratici a livello globale: infatti l’articolo 1 della Grundgesetz (la Costituzione Tedesca) sancisce, al primo comma, che la dignità dell’uomo (che in Tedesco si chiama Menschenwürde, termine derivante da Mensch, il cui corrispettivo Italiano è “essere umano”) è inviolabile.

Anche l’articolo 2 della nostra Carta Fondamentale contempla il principio personalistico, tutelando la persona sia in veste di singolo sia in qualità di membro di formazioni sociali; continuando a leggere la disposizione si nota, altresì, che il Costituente non ha tralasciato di porre il valore della solidarietà a fondamento del nostro sistema giuridico.

Carissimi Lettori, il rischio che la nostra Costituzione divenga –al pari di quelle di diversi stati facenti parte dell’Unione Europea, primo fra tutti l’Ungheria- carta straccia è ohimè elevatissimo, perché i populisti –che nel frattempo hanno raccolto consensi gabbando i propri concittadini mediante proposte che puzzano di bestialità- stanno tagliando in fette il Continente, proprio come si fa con una torta.

Via, dunque, dalle Istituzioni chi stravolge i dettami costituzionali a proprio piacimento, perché non vi può esser pace senza la solidarietà nei riguardi di chi fugge dalla violenza!

 

Adriano Spagnuolo Vigorita

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.