Comuni

Liguria, Civelli: “In Liguria ben 235 comuni su 235 hanno aree caratterizzate da un’elevata o molto elevata pericolosità idrogeologica”.

loading...

Genova, 4 Novembre – “In Liguria 235 comuni su 235 hanno aree caratterizzate da un’elevata o molto elevata pericolosità idrogeologica, parliamo del 100% dei comuni liguri”. Lo ha dichiarato Carlo Civelli, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Liguria intervenuto su quanto sta accadendo in queste ore nella regione ligure.

“La Liguria si colloca inoltre all’ottavo posto in Italia con il 13,9% di superficie a rischio elevato e molto elevato: 751,9 km quadrati l’area interessata. Genova la provincia a maggior rischio, con quasi 460 kmq di superficie a elevata e molto elevata pericolosità – ha proseguito Civelli – seguita da Imperia e Savona (circa 110) e La Spezia (circa 76 kmq). Abbiamo fiumi anche brevi ma con pendenze accentuate ed a questo si aggiunge anche il cambiamento climatico con tanta pioggia che si concentra in poco tempo. Da ben 20 anni ci sono i Piani di Bacino ma non tutti vengono aggiornati con frequenza creando una situazione a macchia di leopardo. Bisognerebbe introdurre incentivi a favore di chi interviene per mitigare il rischio idrogeologico”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.