Politica

LEGA, CHEF Hotel Ischia: “Salvini e Isoardi? Cenato con zuppa e frittura e oggi colazione in camera.Il nostro Hotel è a 5 Stelle…”

Napoli, 30 Marzo – “Ieri Salvini e la Isoardi hanno cenato nel mio hotel, con solo due portate, come spesso succede a chi arriva ad Ischia per la prima volta il mare può dare un po’ di nausea. Salvini ha preso una zuppa di cozze, una cosa tipica, e la Isoardi una frittura di pesce”. A parlare è Pasquale Palamaro, executive chef dell’Hotel Regina Isabella di Ischia, che oggi è stato oggi al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro. Come sono stati accolti i due ad Ischia? “Li hanno accolti come delle persone note, bene”. Oggi cosa hanno fatto? “Si sono svegliati alle 10, hanno fatto colazione in camera, con marmellata, caffé, yogurt, e poi hanno fatto un giro dell’isola”.

La coppia ha preso una suite? “No, è in una camera superior che si trova in una zona tranquilla dell’hotel, con una bella vista mare”. Avete preparato da mangiare anche per il cagnolino della Isoardi? “Non ce lo hanno chiesto, stranamente”. Quante stelle ha il vostro hotel? “E’ un hotel 5 stelle”. Allora – hanno scherzato i conduttori – potrebbe esserci un avvicinamento politico: Salvini va in un albergo a 5 Stelle…“Questo non lo so…”

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.