Politica

La Corte di Strasburgo avvia processo contro l’Italia sulla Terra dei Fuochi. Verdi: “Seguiremo il lavoro dei giudici comunitari. E’ giusto che emergano le responsabilità e che le vittime siano risarcite”

Napoli, 6 Marzo – “L’avvio del processo sulla ‘Terra dei fuochi’ da parte della Corte di Strasburgo rappresenta uno snodo cruciale per fare chiarezza sulle responsabilità connesse al disastro ambientale vissuto dai residenti negli ultimi trenta anni”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Seguiremo con attenzione il lavoro dei giudici comunitari. Il procedimento è doveroso nei confronti delle tante vittime, decedute a causa di patologie oncologiche causate dai roghi di rifiuti e dall’inquinamento ambientale. Ancora oggi l’incidenza tumorale in determinate aree è altissima, anche nelle fasce più giovani della popolazione. Il processo servirà a dare giustizia ad un’intera comunità che ha vissuto sulla propria pelle una condotta criminale e imperdonabile. E’ giusto che lo Stato risarcisca chi ha visto leso il proprio diritto alla vita”.  


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa