Comuni

Inciviltà nel cuore di Napoli, fuochi d’artificio esplosi a centro strada in via Duomo

loading...

Verdi: “Strade interdette di fatto alla circolazione per esplodere fuochi, siamo alla follia. Abitudine assurda e incivile, decine di casi ogni giorno”

 

Napoli, 29 Luglio – “Ci è stato segnalato un video realizzato in via Duomo che mostra dei fuochi di artificio esplosi a centro strada durante la serata di domenica. Siamo arrivati al punto che si interdice di fatto la circolazione stradale per fare esplodere dei fuochi, siamo alla follia. Questa abitudine assurda e incivile sta dilagando. I casi sono decine ogni giorno, a Napoli e in tutta la provincia. Spesso e volentieri i fuochi vengono esplosi durante le ore notturne, disturbando il riposo dei cittadini”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità Salvatore Iodice. “Chi esplode i fuochi, tra l’altro, non ha neanche rispetto per il diritto alla sicurezza degli automobilisti. Bloccare una carreggiata aperta alla circolazione stradale rappresenta un pericolo potenziale per qualsiasi automobile che si trova a sopraggiungere. Il nostro auspicio è che ci sia un giro di vite contro questo assurdo fenomeno prima che questa assurdità provochi qualche incidente”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.