Comuni

In Campania desta preoccupazione il fenomeno usura, arrestati due usurai nel casertano: picchiavano le vittime con una mazza da baseball

loading...

Caserta, 18 Maggio – Nel casertano sono stati arrestati due presunti usurai, residenti a Villaricca e a Giugliano in Campania dalla Polizia di Stato. Tra le vittime accertate dei due usurai ci sarebbero anche delle persone pestate con una mazza da baseball.

Inoltre sembra che i due fossero anche implicati in un caso di suicidio di imprenditore che nel 2018 decise di togliersi la vita in seguito alle pressioni degli strozzini e all’impossibilità di poter ripagare i debiti, i cui interessi diventavano sempre più alti.

“L’usura è una delle maggiori piaghe che vessa il nostro territorio. Serve la massima attenzione, soprattutto in questo momento di crisi economica derivante dell’emergenza sanitaria, su questo fenomeno.  La camorra avrebbe messo in piedi un giro di affari che si regge sui prestiti usurai di piccole cifre, molte persone, infatti, hanno bisogno di soldi per poter mangiare. Bisogna assolutamente evitare che le persone finiscano in mano ai camorristi, bisogna creare una piano per aiutare i cittadini in difficoltà economica e fare guerra agli usurai e alla camorra.”– sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.