Cultura

“IL NOME SEGRETO”, il romanzo Fantasy di Alessandra Leonardi: IV presentazione della rubrica “L’angolo dei libri” di Opera Indomita

loading...

Napoli, 11 Gennaio – Quarta presentazione per la rubrica “L’angolo dei libri” di Opera Indomita, è un romanzo fantasy per ragazzi dai nove ai quattordici anni dal titolo “Il nome segreto” di Alessandra Leonardi.

Ambientato ai giorni nostri a Roma, i giovanissimi protagonisti di questa avventura, ValerioElena e il fratellino TitoAlessandroNeviaIsmailAdriano e Lucilla , ognuno con il proprio carattere, e provenienti da ambienti sociali diversi.  I ragazzi vengono reclutati con diversi stratagemmi da una coppia di simpatici e misteriosi archeologi, Fabio e Domitilla, per seguire un corso di archeologia per giovanissimi tenuto da loro stessi.

Ben presto i tutti si accorgono che c’è un motivo preciso per cui si trovano a seguire questo corso: strani avvenimenti non tardano a manifestarsi, e mentre studiano reperti, girano per musei e siti archeologici, comprendono che dovranno affrontare un pericolo che proviene dal lontano passato. Perché proprio loro? Riusciranno a mettere da parte le antipatie reciproche e a collaborare? Troveranno tutto quello che occorre per affrontare e combattere il nemico?

I temi affrontati sono quelli dell’amicizia e della collaborazione,  del credere in se stessi, dell’impegno necessario per superare le difficoltà e limare le spigolosità altrui;  non mancano i primi batticuori e nemmeno difficoltà e grandi dolori, comunque superabili con il coraggio e con la forza dell’amicizia.

 Numerosi brani riguardano l’archeologia, la mitologia e la storia antica, con lo scopo di incuriosire i più giovani e mostrare loro il fascino e l’importanza del nostro passato.

Lo stile  è semplice, molto scorrevole, adatto ai giovanissimi,  ma senza tralasciare qualche termini più difficili, in modo da spingere i lettori ad acquisire un vocabolario più ampio; anche i dialoghi e certe situazioni sono realistici e ancorati all’attualità.

Alessandra Leonardi è nata e vive a Roma, con studi classici alle spalle e  svariati interessi che poi confluiscono nei suoi romanzi e racconti. Nel 2016 si è classificata terza al Premio Internazionale Napoli Cultural Classic nella sezione Nanoracconti. Ha  pubblicato il fantasy “La fine del Tempo, la fine del Mondo” (Collana Starlight, 2017), l’antologia “Oracoli” (Nps edizioni, 2018), e  racconti e poesie in numerose raccolte.

Sta scrivendo dei racconti e ha in mente un romanzo, che sono in fase di studio. Ama molto i racconti e ne ha scritti moltissimi. L’anno prossimo continuerà  il progetto sul folklore italiano della Casa Editrice  (Nps  Edizioni), dopo i tre volumi di “Bestie d’Italia”, inoltre sta studiando e ideando un romanzo ambientato nell’antico Giappone e un romanzo storico ambientato nell’antica Grecia. L’autrice non sa quando si potranno pubblicare poiché come ci dice: “Il covid-19 ha cambiato molti progetti e per le case editrici è stato un disastro.

Chiedendole com’è entrata in contatto con il progetto senza fini di lucro di Opera Indomita,  ha aggiunto: ” Ho conosciuto Pietro Damiano qualche anno fa, nel 2015 mi pare, grazie ai Nanoracconti. Girando su Facebook mi sono imbattuta in questa “call” per scrittori in cui si cercavano racconti di sole 250 battute spazi inclusi, tre righe praticamente: una sfida che sembrava fatta apposta per me, che ho uno stile molto sintetico. Ho quindi partecipato alla seconda e alla terza edizione dei libri dei Nanoracconti, e sono arrivata terza con un mio Nanoracconto nella sezione apposita del Premio Internazionale Napoli Cultural Classic del 2016! Alla premiazione a Nola ho potuto conoscere Pietro, il Nanoboss, di persona.

Il suo progetto Opera indomita è molto interessante perché permette agli scrittori di poter vedere pubblicati i loro racconti, cimentandosi con temi attuali o comunque culturali: Ti racconto una foto per esempio, che è stato il primo, oppure Scrittura per contagio, con racconti ispirati all’emergenza Covid19.

La rubrica L’angolo dei libri è un nuovo passo avanti, che coniuga la possibilità di farsi conoscere per gli autori con le opportunità che offre il social per eccellenza: Pietro ha colto da tempo quanto sia importante Facebook per gli scrittori e per la divulgazione culturale e ha deciso di utilizzare la diretta online come vetrina per gli autori del gruppo Opera Indomita.”.

Martedì 12 gennaio alle ore 19.00 sulla pagina Facebook “Nanoracconti” un’altra presentazione in diretta vedrà protagonista la giornalista Daniela Merola con il suo romanzo “Marta un soffio di vita”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.