Comuni

Il caso degli Isee tarocchi nell’Agro Nocerino arriva in Tribunale, via agli interrogatori

Borrelli (Verdi): “Segnalammo il caso a luglio. Ora si faccia chiarezza, le false attestazioni hanno impedito ad alcune persone di accedere alle misure di sostegno al reddito”

 

 

Napoli, 25 Settembre – “Lo scorso luglio abbiamo evidenziato il caso, segnalatoci da una cittadina, delle false attestazioni Isee redatte da un Caf di Pagani che, senza autorizzazione, aveva acquisito i dati personali di alcuni cittadini producendo documentazioni non autorizzate. Il caso, portato all’attenzione della Procura di Salerno della vittima, ha generato l’avvio di un procedimento giudiziario che si sta allargando anche ad altri comuni dell’Agro Nocerino. Sono già iniziati gli interrogatori e speriamo che a breve si possa fare chiarezza su questo assurdo caso”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Le false attestazioni – prosegue Borrelli – hanno impedito alla cittadina di accedere alle misure di sostegno al reddito, causandole grave nocumento e pregiudicando il sostentamento della sua famiglia. Qualora la truffa venisse confermata in giudizio ci aspettiamo pene esemplari per i responsabili”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa