Comuni

Grotta degli orrori a Casamicciola Terme, all’interno carcasse di conigli e gatti

Verdi: “Allertata l’Asl Veterinaria e i carabinieri, occorre andare a fondo sulla vicenda. Troppi allevamenti abusivi di conigli a Ischia”

 

 

Casamicciola, 14 Settembre – “Durante un sopralluogo effettuato dai Verdi di Ischia con il responsabile dell’Oipa Carmela Senatore è stata scoperta una grotta degli orrori nella zona del Cretaio, a Casamicciola Terme. All’interno della grotta sono state rinvenute carcasse di conigli, e probabilmente anche di gatti. Sono state immediatamente allertati i carabinieri e l’Asl Veterinaria che sono intervenuti sul posto, non accessibile direttamente a causa del rischio di frane. La criticità è stata resa nota anche all’amministrazione comunale che dovrà provvedere alla bonifica dell’area”.

Lo rendono noto il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il commissario dei Sole che Ride per l’isola di Ischia Mariarosaria Urraro. “Purtroppo – aggiungono Borrelli e Urraro – sull’isola sono presenti numerosi allevamenti abusivi di conigli che non sono sottoposti ai controlli veterinari e sono soggetti a cure fai da te. Occorre fare luce su questo fenomeno che, tra l’altro, rappresenta un rischio per la salute pubblica. Continueremo a monitorare l’area e verificheremo che si proceda all’effettiva bonifica della grotta”.


Caro lettore, SciscianoNotizie.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa