Comuni

Giugliano, ennesima aggressione in corsia: infermiere malmenato all’ospedale

loading...

Verdi: “Violenza e inciviltà fuori controllo negli ospedali, le aggressioni stanno diventando la normalità”

 

Giugliano, 19 Luglio – “Una nuova aggressione ai danni di un infermiere si è verificata presso l’ospedale San Giuliano di Giugliano. Il responsabile è un uomo che, nonostante abbia ricevuto le cure del caso, ha iniziato a colpire l’infermiere reo, a suo dire, di aver stretto troppo il braccio durante la misurazione della pressione. Sono partiti pugni e calci con il malcapitato che è stato costretto a darsi alla fuga. Episodi del genere stanno diventando la normalità negli ospedali. Oramai abbiamo perso il conto delle aggressioni che si sono consumate nelle strutture ospedaliere di Napoli e della provincia”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride di Giugliano Giuseppe D’Alterio commentando la denuncia dell’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”. “Violenza e inciviltà – proseguono – sono fuori controllo. Al di là delle aggressioni c’è un altro problema legato alle vandalizzazioni delle strutture. In relazione a quest’ultimo caso auspichiamo che l’infermiere abbia denunciato il fatto alle forze dell’ordine in modo da poter individuare e sanzionare l’autore della violenza”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.