Senza categoria

Fipav Campania, l’assessore Borriello rassicura le associazioni


Borriello rassicura le società

“Risolveremo questa situazione”

Durante l’ncontro con la Fipav Campania l’assessore per lo sport di Napoli ha teso la mano alle associazioni

Il presidente Ernesto Boccia: “La pallavolo rischia di morire, ci vengono chiesti nuovi sacrifici”

 

Napoli, 17 Ottobre – Erano presenti tutti i rappresentanti delle associazioni sportive napoletane all’incontro organizzato dal C.R. della Fipav Campania con l’Assessore per lo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello. Tutti speranzosi di trovare risposte positive all’attuale “bolla” strutture esplosa lasciando senza casa la stragrande maggioranza delle realtà del volley napoletano. Ciro Borriello ha risposto, dialogato e teso una mano per provare a venire fuori da una situazione che rischia seriamente di paralizzare e potenzialmente uccidere tutto il cosiddetto sport minore partenopeo. I problemi di agibilità derivanti dalle sopraggiunte richieste burocratiche, ci sono e per essere risolti richiederanno la collaborazione e i sacrifici di tutti i soggetti coinvolti nella vicenda: comune, associazioni e dirigenti scolastici.

 

“Purtroppo ci troviamo a fronteggiare una problematica normativa che adesso non può essere rinviata – ha ammesso l’Assessore per lo sport di Napoli, Ciro Borriello – il comune ha avviato un iter che richiederà comunque altri giorni per essere completato e che pertanto, al momento, prevede un utilizzo delle palestre scolastiche in maniera diversa da quella che ognuno di voi aveva programmato. Alle associazioni chiedo piccoli sacrifici per fare in modo che le strutture non vengano del tutto chiuse negli orari extrascolastici promettendo parallelamente impegno massimo per non allungare i tempi d’azione da parte del Comune per quelle che saranno le sue competenze. Presenteremo le “scia” e faremo quello che dobbiamo nel rispetto delle regole che per quanto assurde possano sembrarci, vanno rispettate. Capisco il rammarico e la rabbia da parte di chi si ritrova ad ottobre senza una casa dove svolgere la propria attività – ha concluso Borriello – ma questo problema non è assolutamente dipeso dalla politica ma solo ed esclusivamente dalle regole vigenti”.

 

“Ritengo che il dialogo e la corretta comunicazione possa contribuire alla risoluzione di questo problema – ha dichiarato il presidente del C.R. della Fipav Campania, Ernesto Boccia – tutti dobbiamo lavorare e lottare per cambiare questa situazione che al momento sta lentamente “ammazzando” la pallavolo al pari degli altri cosiddetti sport minori, senza però perdere di lucidità provando a capire e scoprire ogni risvolto. L’Assessore Borriello ha tracciato il quadro del tutto chiedendo tempo e qualche sacrificio alle associazioni che al momento sono state messe alla porta. Come sempre il mondo della pallavolo sarà chiamato a rimboccarsi le maniche per andare avanti, come ha sempre fatto in attesa che il comune completi tutto l’infinito iter burocratico necessario per venire a capo della situazione. In un momento tanto buio bisogna restare ottimisti e guardare avanti – ha concluso Ernesto Boccia – perché sono sicuro che tutti insieme sapremo superare anche questo nuovo e solo all’apparenza insormontabile ostacolo”.

 

Incontro Borriello-Associazioni volley (2).jpegIncontro Borriello-Associazioni volley (3).jpegIncontro Borriello-Associazioni volley (5).jpeg

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.