Comuni

FEMMINICIDIO: donne massacrate per “amore”, i centri “Lilith” per salvarle

loading...

San Giuseppe Vesuviano, 28 Marzo – Tante, troppe donne intrappolate in un amore malato: il fatto di cronaca di Terzigno, nel quale un uomo ha ucciso la moglie e poi si è tolto la vita, riporta sotto i riflettori il femminicidio sul nostro territorio. Dal 2000 ad oggi, in Italia, sono migliaia e migliaia i casi delittuosi al riguardo, con centinaia di donne uccise. Tra le forme più particolari e comuni c’è la violenza domestica, collegata al concetto di potere: l’obiettivo non è provocare esclusivamente dolore e sofferenza fisica alla donna, ma piuttosto sottometterla, umiliarla, piegarla e immobilizzarla dentro forme diverse di paura, esercitando forme di violenza psicologica, sessuale ed economica.

 

Eppure il Piano Antiviolenza è bloccato. Il Piano Strategico del Governo per il triennio 2017-2020 è stato approvato in nella Conferenza Stato-Regioni e finanziato dalla legge di stabilità, ma al momento i fondi non vengono erogati. I sindaci, le Associazioni delle donne, operatori che ogni giorno cercano di dare sostegno alle donne vittime di violenza, richiamano le istituzioni superiori alla propria responsabilità. Nel nostro ambito sociale, esistono Centri Antiviolenza “Lilith”, con sedi a San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano, Terzigno, Palma Campania, Striano, San Gennaro, Poggiomarino, ma ancora tanto bisogna fare per sensibilizzare le persone per combattere la triste e drammatica piaga sociale ed esistenziale del femminicidio.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.