Politica

EX MONTEFIBRE, A. Cesaro (FI):” Da De Luca assordante silenzio su rilancio industriale e ammortizzatori sociali”

loading...
Napoli, 9 Aprile – “Presenterò un’interrogazione all’assessore Palmeri e al governatore De Luca perché spieghino le ragioni della mancata riconversione produttiva dell’area ex Montefibre di Acerra e per sapere quali iniziative siano state eventualmente attivate dal governo regionale per garantire agli ex lavoratori la continuità nell’erogazione degli ammortizzatori sociali”. Lo annuncia il Presidente del Gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro, esprimendo solidarietà agli ex lavoratori dello stabilimento che questa mattina hanno manifestato ad Acerra.
“Sono trascorsi quasi otto mesi – denuncia Cesaro – da quando, grazie anche alle nostre sollecitazioni e alle nostre iniziative politiche e istituzionali, il Mise ha riconosciuto a quel territorio acerrano il regime di area di crisi industriale complessa”.
 
“Da allora, da una Giunta che a quanto vediamo non è stata in grado di articolare nessuna proposta di rilancio industriale né di garantire un minimo di sostegno concreto alle centinaia di famiglie rimaste fuori dalla cassa integrazione – aggiunge –, solo un assordante silenzio”.
“Per quanto ci riguarda, in assenza di risposte concrete, torneremo sulle barricate”, conclude il Capogruppo regionale campano di Forza Italia.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.