Comuni

Emergenza rifiuti a Torre del Greco, molotov nei pressi della riunione per il passaggio di cantiere

loading...

Torre del Greco, 21 Marzo – “Il ritrovamento di alcune bottiglie incendiarie nei pressi della sede dell’incontro tra i sindacati e la nuova azienda incaricata di raccogliere i rifiuti a Torre del Greco è una vera e propria intimidazione di carattere camorristico. Un fatto molto grave e particolarmente inquietante sul quale deve intervenire la magistratura. Il passaggio di cantiere non è ancora avvenuto a causa di cinque soggetti, impiegati presso il consorzio uscente, che si trovano attualmente in carcere. Si tratta di veri e propri criminali, colpiti in alcuni casi da condanne lunghe, anche per reati associativi, che si pretende di far assumere dalla società subentrante. Una richiesta assurda che non deve essere esaudita”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Chi è gravato da condanne non deve essere stipendiato da aziende che effettuano servizi per conto delle amministrazioni. Chi è recluso in carcere deve saldare il proprio conto con la giustizia, non percepire denaro proveniente dalle casse pubbliche. Ho chiesto l’intervento del Prefetto, chiedendogli di intervenire per favorire la risoluzione di questa stucchevole situazione di stallo”

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.