Sports

Elezioni Aia, domani si va al voto

loading...

Napoli, 13 Febbraio – Ci avviciniamo al fatidico evento che vedrà attuarsi, per il volere degli associati, o il cambio alla vetta dell’Associazione Italiana Arbitri oppure la conferma del suo attuale Presidente. Domani a Roma, presso l’Hotel Hilton Rome Airport, ci saranno le elezioni alla Presidenza Aia e i due sfidanti, l’attuale Presidente Marcello Nicchi e l’ex Responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange, hanno presentato già da tempo i loro programmi.

Secondo il Regolamento dell’Associazione Italiana Arbitri, il Presidente dell’Aia indice l’Assemblea Generale in via ordinaria ogni quadriennio. I lavori sono diretti da un Presidente eletto con voto palese tra gli associati aventi diritto al voto che non abbiano presentato alcuna candidatura. Partecipano in qualità di elettori i Presidenti Sezionali in carica, i Delegati Sezionali, i Dirigenti Benemeriti Figc associati Aia, i Dirigenti Benemeriti Aia. L’elezione è a scrutinio segreto con schede distinte con le quali saranno investiti il presidente nazionale, il vice presidente, quattro componenti effettivi del Comitato Nazionale, tre ulteriori componenti effettivi del Comitato eletti in numero di uno per ciascuna macroregione, infine, nove delegati effettivi e nove delegati supplenti degli ufficiali di gara alle Assemblee Federali. Per quanto riguarda le proposte dei due sfidanti, Alfredo Trentalange (https://www.alfredotrentalange.com) vuole un’associazione “condivisa”, con la creazione di un Forum dei Presidenti attraverso il quale i responsabili sezionali possono discutere dei vari aspetti regolamentari, disciplinari e organizzativi e confrontarsi. Creare ulteriori tavoli tra sezioni per confrontarsi e condividere progetti.

Un’altra proposta dell’ex fischietto internazionale è quella del limite di due mandati consecutivi per il Presidente dell’Aia non derogabili. Tante le proposte, tra le quali la trasparenza circa la possibilità di ogni associato di consultare i propri voti, le posizioni in classifica e le relazioni degli organi tecnici in tempo reale, utilizzando un portale dedicato. La possibilità degli associati di consultare i bilanci associativi, la pubblicazione dei contratti e retribuzioni dei dirigenti, una nuova campagna di reclutamento degli arbitri favorendo la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. Trentalange ha indicato nelle sue proposte anche la creazione di una Commissione Nazionale degli Osservatori Arbitrali, l’aumento dei rimborsi per gli arbitri che militano nei campionati regionali fino alla Can D, nonché Calcio a 5 e Beach Soccer.

Molto interessante è l’apertura mediatica dell’associazione, con la possibilità graduale di giungere a forme di didattica, di effettuare interviste e spiegazioni tecniche da parte dei direttori di gara. Per quanto concerne il tema dell’appartenenza, nelle proposte dell’ex responsabile del settore tecnico, si legge l’introduzione di riconoscimenti ufficiali per gli associati più longevi, la creazione di un percorso di valorizzazione per gli arbitri e assistenti CAN a fine carriera, la creazione di una memoria storica associativa allo scopo di ricordare persone e avvenimenti significativi, l’avvio di una campagna per il sociale. Tante sono le proposte che ha pubblicizzato tramite il suo sito internet e che vanno nella direzione del rinnovamento a 360 gradi dell’Aia.

Dall’altra sponda, l’attuale Presidente Marcello Nicchi, in carica dal 2008, ha presentato il suo programma “Costruiamo insieme il vostro futuro”, utilizzando parole come autonomia, meritocrazia, rispetto delle regole, lealtà. Il suo programma è stato inviato direttamente alle sezioni e non è disponibile on line. Sicuramente la sua candidatura si basa su una indiscussa esperienza da Dirigente, avendo assolto alla funzione di Presidente Nazionale in modo egregio e la sua disponibilità per un quarto mandato rappresenta certamente un motivo di assoluta affidabilità. Agli arbitri l’ardua sentenza!     

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.