Politica

Disabili, A. Cesaro (FI):”Comune e Regione scandalosi, sempre più urgente cambiare registro”

loading...

Napoli, 6 Ottobre – “E’ vergognoso che a Napoli i disabili non ricevano l’assegno di cura e che ai più giovani venga persino negata l’assistenza scolastica solo perché al Comune, tra fulmini che colpiscono i computer e guerre politiche sugli avvicendamenti dirigenziali all’Ufficio H, nessuno si preoccupa di firmare uno straccio di provvedimento. Ma è altrettanto indegno che il governo regionale non si sia minimamente preoccupato, da ben oltre un anno, di sbloccare i fondi destinati ai progetti dei centri per disabili portandoli sull’orlo della chiusura”.

Lo afferma il Presidente del Gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro per il quale “si tratta di fatti troppo gravi perché possano passare inosservati”. “Alle famiglie dei disabili giustamente infuriate per questo intollerabile trattamento va tutta la nostra solidarietà”, prosegue Cesaro per il quale “risulta ancora una volta evidente come sia sempre più stringente la necessità di cambiare registro sia al Comune che alla Regione dove imperversa una classe dirigente incapace ed assolutamente non all’altezza del compito”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.