Comuni

Diamo colore a Cardito: un contest per far sorridere le famiglie

loading...

Cardito, 14 Marzo – L’amministrazione comunale di Cardito, guidata dal sindaco Giuseppe Cirillo, lancia il contest #iorestoacasacardito.  Dal 14 marzo al 21 marzo, tutti i cittadini carditesi (coppia, bambini con genitori e/o nonni) potranno pubblicare un video sul proprio profilo Facebook per invitare gli altri a restare a casa, aggiungendo l’hasthag #iorestoacasacardito.

 I partecipanti dovranno impegnarsi a registrare dei video della durata di 60 secondi, nel quale potranno cantare, recitare, leggere poesie e ballare. I primi dieci finalisti con più “Mi piace” e “Reazioni” verranno sottoposti al giudizio dei dirigenti scolastici e insegnanti del territorio che sceglieranno tre finalisti. I vincitori riceveranno dall’amministrazione comunale una targa ricordo e un buono da spendere in un’attività commerciale della cittadina. «Questo maledetto virus non deve fermare la città, la creatività, i talenti e soprattutto la voglia di condividere ciò che è bello – ha commentato il sindaco Giuseppe Cirillo – daremo colore a Cardito in questo periodo buio, invito tutti a partecipare a questa bellissima iniziativa».

Tutti i video che presenteranno l’hashtag #iorestoacasacardito saranno condivisi sul profilo Facebook del Comune di Cardito.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.