Attualita'

Covid-19, torna a calare la curva epidemica in Italia

loading...

Napoli, 24 Luglio – Torna a calare la curva epidemica in Italia: dopo due giorni di crescita, con i nuovi casi schizzati dai 129 del 21 luglio ai 306 di ieri, oggi si registrano 252 nuovi positivi. In calo la Lombardia (53 oggi contro gli 82 di ieri), superata dall’Emilia Romagna con 63 nuovi casi.

Anche il Veneto in crescita con 30 casi, ma sono poche le regioni che sfuggono ai focolai o ai contagi di ritorno: oggi a zero casi solo Valle d’Aosta e Basilicata. Il numero totale delle persone colpite da Covid-19 sale così a 245.590. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

In calo il numero dei decessi: 5 oggi, contro i 10 di ieri, uno dei valori piu’ bassi di sempre. Segnalano vittime nelle ultime 24 ore Emilia Romagna (2), Veneto (1), Lazio (1) e Puglia (1). Il totale sale a 35.097. Balzo anche dei guariti, 350 in un giorno (ieri 214), che sono ora 198.192 in tutto. Per effetto di questi dati, torna a diminuire nettamente il numero dei malati attuali: 103 in meno, 12.301 in tutto.

I ricoveri ordinari sono invariati, 713, mentre le terapie intensive scendono di altre 3 unità e sono 46. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.542. Infine, in calo il numero dei tamponi, 53.334 oggi contro i 60.311 di ieri. 

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.