Politica

CORONAVIUS, A. Cesaro (FI):”Stop scuole, chiudere al pubblico eventi sportivi”

loading...

Napoli, 24 Febbraio – “C’è da affrontare un’emergenza sanitaria ma c’è anche da fronteggiare un’emergenza disinformazione: per questo è necessario innanzitutto rasserenare il clima e fornire con tempestività corrette indicazioni, una corretta informazione. C’è da mettere le strutture sanitarie e i medici in condizione di poter operare efficacemente e in sicurezza ed intervenire intanto, come sta già accadendo in diverse regioni, su tutte quelle attività che in qualche modo portano ad una concentrazione di persone che favorirebbe la trasmissione del virus rendendo difficilissima la tracciabilità del suo percorso. Bisogna fare presto!”. Lo   afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro.

“E’ chiaro che serve subito uno stop temporaneo alle scuole e chiudere al pubblico gli eventi sportivi a cominciare dalla partita Napoli-Barcellona, così come sospendere tutte le attività concorsuali”.

“Oggi peraltro, potendo contare su strumenti tecnologici adeguati ma non ancora su un vaccino per il coronavirus – conclude Cesaro – possiamo limitare i danni e contrastare efficacemente l’emergenza”.

Scisciano Notizie è orgoglioso di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Per questo chiediamo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro. Sostienici con una donazione. Grazie.
 
SciscianoNotizie.it crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] . Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa.